Sulmona, Teresa Nannarone lascia il Pd

di Redazione | 01 Agosto 2022 @ 14:30 | POLITICA
teresa Nannarone
Print Friendly and PDF

SULMONA –  Teresa Nannarone, dirigente storica del Pd abruzzese, ex assessore nella giunta prov.le con Stefania Pezzopane e ora presidente del circolo Pd Sulmona, lascia il Partito e spiega le sue ragioni su facebook che riportiamo in modo integrale.
 
Le ragioni di una scelta sofferta
Dopo aver valutato la situazione politica che si è venuta a creare subito dopo le elezioni comunali e che perdura ormai da mesi, ho deciso di uscire dal gruppo del Pd in Consiglio e chiedere l’iscrizione a “Liberi e Forti”, gruppo cui ha aderito lo stesso Sindaco con il quale collaboro quotidianamente e con sintonia.
Lo faccio dopo avere già rassegnato le mie dimissioni da tutti gli incarichi anche regionali e provinciali e restituito la tessera.
Ovviamente non rinnego nulla di quanto vissuto, che anzi rivendico con orgoglio ringraziando tutti, particolarmente coloro che mi hanno sostenuta a Sulmona nelle ultime elezioni amministrative come capolista del PD.
Purtroppo, o per fortuna, non sono dotata delle “qualità” necessarie per fare finta di nulla quando i progetti politici non si condividono o sono assenti del tutto, e quando, all’interno della stessa comunità, si danno all’improvviso letture diametralmente ed inspiegabilmente opposte della realtà e delle scelte da compiere.
Quindi, per evitare di restare imbrigliata in pensieri inutili ed in discussioni falsate che non portano a nulla, ho deciso di fare un passo di lato rispetto ad un contesto in cui non mi riconosco più, lasciando tutto lo spazio a chi, da ottobre in poi, ha preteso di agire in maniera diversa rispetto a quello che era il modo di fare democratico, trasparente e partecipativo che aveva portato il partito ad essere il primo in città.
La mia scelta non c’entra con i valori e l’anima progressista del PD in cui ancora mi identifico. Come potrebbe essere diversamente?
Non è un mistero la mia storia politica decennale di donna di sinistra, non è un mistero il mio essere stata sempre dalla stessa parte e nello stesso partito, mai altrove e mai, a differenza di altri, in cambio di incarichi pubblici remunerati o aspirazioni professionali malcelate.
Ho operato la mia scelta con un gruppo di amiche ed amici con cui ho condiviso negli ultimi tre anni ogni cosa e che sono pervenuti alle mie stesse conclusioni dismettendo da tempo ogni impegno, anche a loro il mio grazie per la coerenza e per il sostegno.
Voglio però rassicurare tutti coloro che conosco: cambiare gruppo non cambia la mia natura, non cambia i miei valori e non cambia la passione e l’impegno disinteressato con cui mi sono sempre messa a disposizione degli altri, chiunque fossero, senza distinzioni.
Non cambia le mie convinzioni sul bisogno di giustizia e di uguaglianza sociale, di diritti, solidarietà, trasparenza e legalità.
Il mio impegno all’interno della Coalizione che ho costruito, insieme ad altri, in mesi e mesi di lavoro paziente ed in cui mi sono candidata, si rafforzerà.
Non è una scelta indolore, tutt’altro; ma è quella che io ritengo giusta per vivere coerentemente con i miei valori e i miei pensieri e, cosa ancor più importante, per poter lavorare serenamente sempre ed unicamente nell’esclusivo interesse della Città e dei cittadini tutti.

Print Friendly and PDF

TAGS