Sulmona, soldi per terapie a casa. Arrestato medico in servizio al 118

di Redazione | 23 Ottobre 2021 @ 12:33 | ATTUALITA'
31enne
Print Friendly and PDF

SULMONA  –  Come riportato dal Messaggero, nella serata di ieri Carabinieri del NAS di Pescara hanno arrestato, nella flagranza del reato di concussione, L.P., medico chirurgo, in servizio al 118 della ASL Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Sulmona, sono state avviate a seguito della denuncia resa ai Carabinieri del Nas abruzzese dalla vittima, rimasta perplessa dalla pretesa del medico, in occasione di visita di emergenza avvenuta presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sulmona, di ingenti somme di denaro per somministrarle, a domicilio, terapie adiuvanti, provenienti dalla Svizzera. I militari, appositamente appostati nel luogo concordato per l’incontro con la vittima hanno assistito alla consegna di 230 euro al medico, che lo intascava senza esitazione, e sono immediatamente intervenuti prima che lo stesso inoculasse alla vittima, per via endovenosa, il farmaco che aveva portato con se e già approntato in flebo. Inoculazione che, peraltro, avrebbe eseguito senza alcun piano terapeutico a una paziente che sta affrontando cure salvavita, utilizzando addirittura un dispositivo medico risultato scaduto di validità 


Print Friendly and PDF

TAGS