Sulmona, rimodulazione spese per la Casa di Cura San Raffaele di Sulmona

La casa di cura San Raffaele è l'unica struttura regionale ad effettuare prestazioni rivolte a pazienti con mielolesioni e gravi cerebrolesioni

di Redazione | 11 Novembre 2020 @ 09:51 | POLITICA
Print Friendly and PDF

SULMONA – La Giunta Regionale, riunitasi questo pomeriggio, a Pescara, e presieduta dal presidente Marco Marsilio, ha disposto, su proposta dell’assessore alla Salute Nicoletta Verì, la rimodulazione del tetto di spesa della Casa di Cura San Raffaele di Sulmona, già fissato in 4 milioni 849mila 607 euro, per il 2019, incrementandolo, per il 2020, nella misura di 1 milione 300mila, nell’ambito dell’aumento del budget complessivo stanziato negli atti di programmazione finanziaria 2020. Tale incremento sarà destinato alla remunerazione di prestazioni (Codice 28) rese dalla casa di Cura San Raffaele, unica struttura del territorio regionale ad effettuare tali prestazioni rivolte a pazienti con mielolesioni e gravi cerebrolesioni, in un contesto di scarsa diffusione di strutture simili nel centro sud d’Italia.

 


Print Friendly and PDF

TAGS