Sulmona, il Vescovo “cancella” Padrino e Madrina da battesimo e cresima

di Redazione | 17 Luglio 2020 @ 12:43 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

SULMONA – Addio al padrino e alla madrina, le figure che “accompagnano” bambini e giovani nel ricevere alcuni sacramenti. Il vescovo di Sulmona-Valva, Michele Fusco, ha deciso di cancellare queste figure da alcuni sacramenti. Con un decreto emesso giovedì 16 luglio, e in vigore per tre anni a partire dal prossimo primo agosto, il vescovo Fusco ha abolito la presenza di padrini e madrine nei sacramenti del battesimo e della cresima o confermazione. Il motivo di questa decisione? Nella premessa del decreto “ad experimentum”, il vescovo di Sulmona precisa come la “Chiesa è chiamata sempre a confrontarsi con il mutare dei contesti socio-culturali in cui è inserita e a considerare il continuo cambiamento che tali contesti portano in sé”. Il decreto, viene precisato, è frutto di “un percorso di confronto e dialogo, condiviso con i sacerdoti, i catechisti e i laici impegnati nelle comunità parrocchiali”.

 


Print Friendly and PDF

TAGS