Sulmona, I sindacati sul piede di guerra contro Casini: “Nessuna normale mobilità”

di Redazione | 18 Maggio 2021 @ 17:49 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

SULMONA – Apprendiamo con considerevole dispiacere le dichiarazioni della Sindaca Casini – sostengono i sindacati di categoria FP Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Csa – diffuse a mezzo stampa, ove invece di evidenzirraco, affinché vengano avviate impellenti ed autorevoli attività interventistiche tese ad accertare le nostre denunce.
Siare il vero nesso causale della richiesta di trasferimento di alcuni poliziotti locali, ossia il malessere organizzativo e gestionale che ormai da troppo tempo si perpetra nel Comando di Via Panfilo Mazara, la stessa minimizza esternando che la richiesta è da ritenersi come “normale mobilità”.

La situazione sta degenerando e siamo seriamente preoccupati per i lavoratori della Polizia Locale – chiosano i sindacati – e pertanto abbiamo altresì chiesto un incontro con la Prefetta To stanno registrando serie ed icastiche criticità nell’assetto generale del lavoro e dei servizi che, inevitabilmente, potrebbero riverberarsi su eventuali alterazioni dell’incolumità psico-fisica degli addetti ai lavori e sul buon andamento funzionale generale, senza tralasciare anche le discutibili contestazioni di addebiti disciplinari irrogate dal Comandante. E’ giunto il momento di dire basta, i nostri lavoratori meritano assoluto rispetto, anche in virtù dell’abnegazione professionale ed umana che gli stessi hanno dimostrato incondizionatamente – concludono i sindacalisti – Siamo pronti al dialogo e ad un sano confronto tra le Parti, onde definire le problematiche in discussione, ma se non dovessimo sortire alcuna concreta risposta, siamo pronti alla mobilitazione.


Print Friendly and PDF

TAGS