Sulmona, appello dal governo per cancellare il progetto della SNAM

L'appello dei Comitati cittadini per l’ambiente Coordinamento No Hub del Gas

di Redazione | 04 Novembre 2021 @ 14:01 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

SULMONA  –  100 Paesi hanno sottoscritto un accordo che prevede la riduzione del 30 % delle emissioni di metano entro il 2030. Adesso il Governo italiano ha il dovere di cancellare il progetto “Linea Adriatica” della Snam che comprende la centrale di compressione di Sulmona e un mega gasdotto di 419 km da Sulmona a Minerbio.

Nella Conferenza mondiale sul clima Cop26 in corso a Glasgow 100 Paesi, che rappresentano il 70% dell’economia globale, hanno firmato un accordo che prevede la riduzione del 30 % delle emissioni di metano entro il 2030, rispetto ai livelli del 2020. In questo modo – ha detto la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Layen – si potranno avere 200.000 morti premature in meno all’anno, si avrà un risparmio sulla spesa sanitaria per centinaia di migliaia di visite mediche in meno ogni anno legate all’asma e si ridurranno di oltre 20 milioni di tonnellate all’anno le perdite dei raccolti alimentari.

La maggior parte delle emissioni di metano prodotte dalle attività umane proviene da tre settori : agricoltura (40%), combustibili fossili (35%) e rifiuti (20%). Anche se questo accordo è ben al di sotto degli appelli lanciati dagli scienziati per combattere il riscaldamento climatico, esso costituisce un impegno inderogabile per tutti i Governi che l’hanno sottoscritto, compreso naturalmente il Governo italiano. Considerato che i consumi di metano in Italia nel 2020 sono stati di poco più di 70 miliardi di metri cubi, vuol dire che i nostri consumi interni nel 2030 dovranno essere inferiori ai 60 miliardi previsti dal Piano Nazionale Integrato Energia e Clima : una cifra che è notevolmente al di sotto di 86,392 miliardi di metri cubi, vale a dire il picco massimo di consumi registrato nel nostro Paese nel 2005. Il comitato conclude chiedendo che vengano cancellati tutti i progetti relativi alle nuove infrastrutture metanifere partendo dalla Snam di Sulmona. 


Print Friendly and PDF

TAGS