Sulle Tracce del Drago, torna la cultura nerd all’Aquila

di Enrico M. Rosati | 26 Agosto 2023 @ 05:30 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  “Sulle Tracce del Drago” fa ritorno all’Aquila, portando con sé la cultura nerd. Musiche trionfali, Mercoledi Addams che dà il benvenuto all’ingresso di Palazzo Fibbioni e persone in mimetica con fucili da Softair: è un grande ritorno per l’evento di riferimento per il fantasy e la cultura nerd nella città abruzzese.

Durante la presentazione, erano presenti Roberto Santangelo, Raffaele Daniele, Manuela Tursini, Virginia Como e Sofia Alfonsetti.

L’idea principale che emerge è che questa quattordicesima edizione avrà l’obiettivo di andare oltre la semplice cultura nerd, diventando un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli amanti del fantasy. Ciò sarà facilitato dall’allestimento per la prima volta dell’area fumetto e dal potenziamento dell’area cosplay, con uno spazio dedicato a conferenze con artisti di fama nazionale e internazionale. Tra i momenti salienti, si evidenzia il 2 settembre, giorno che coincide con il cinquantesimo anniversario della morte di J.R.R. Tolkien, padre intellettuale di molti appassionati che si sono avvicinati al fantasy grazie al viaggio di Frodo e Sam.

Anche gli eventi presentati suscitano interesse, a partire dalla presenza degli Eiffel 65 e Giorgio Vanni.

Virginia Como afferma: “L’obiettivo è creare un contesto di aggregazione sana, attento alle nuove tendenze. Anno dopo anno, l’edizione cresce e si arricchisce. La quattordicesima edizione presenta diversi aspetti particolari, come il coincidere con i 50 anni dalla morte di Tolkien il 2 settembre. Bilbo è un conservatore nelle sue abitudini quotidiane, ma quando Gandalf entra nella sua vita, si ritrova ad inseguire un drago. Successivamente, corre dietro ai nani per vivere qualcosa di diverso, di nuovo, uscendo dalla sua zona di comfort e questo lo rende un esempio da seguire.”

Sofia Alfonsetti, responsabile dell’area cosplay, afferma: “Il cosplay può davvero cambiare una persona, essere un modo per sfuggire ai problemi della vita quotidiana. In questa edizione, ci sarà un’area dove i cosplayer potranno incontrarsi e condividere la loro passione. Inoltre, sarà presente anche il vincitore del torneo europeo di cosplay.”

Luca di Giacomantonio, direttore dell’area fumetti, afferma: “Abbiamo preso spunto da una suggestione, un drago cavalcato da un cavaliere tratto dal fumetto Dragonero di Sergio Bonelli Editore. Quest’anno i fumetti saranno al centro di Sulle Tracce del Drago.”

Stefano Cappetti, direttore artistico, dichiara: “Anche quest’anno Sulle Tracce del Drago propone un cartellone molto vario. La nostra visione va oltre il mero fantasy. In questa edizione abbiamo deciso di ospitare gli Eiffel 65, gruppo nato nel 1998 e icona della musica dance italiana che, in soli 3 anni, ha venduto 15 milioni di copie.”

Manuela Tursini afferma: “Mi fa piacere parlare di questa manifestazione, un mondo che mi permette di dialogare con i miei figli, che si nutrono dell’immaginario. Dobbiamo avvicinarci a questo evento senza pregiudizi.”

Roberto Santangelo conclude dicendo: “Questa manifestazione ha finalmente trovato una casa nell’Emiciclo. È un grande evento con artisti internazionali e ci auguriamo che negli anni possa diventare un punto di riferimento come Lucca, senza nulla da invidiare, diventando anche una manifestazione di rilievo a livello nazionale.”


Print Friendly and PDF

TAGS