Strada dei Parchi: “Disappunto per affidamento gestione A24 e A25 all’Anas”

di Redazione | 01 Agosto 2022 @ 13:42 | ATTUALITA'
rincari
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  La decisione del Consiglio di Stato di ribaltare la sentenza del Tar e affidare all’Anas la gestione di A24 e A25 ha causato lo stupore e il disappunto di Strada dei Parchi“In una giornata festiva senza dibattimento e con un provvedimento che, così come riportato nel testo, non tiene minimamente conto delle ragioni oppositive presentate”, hanno commentato da Strada dei parchi, “ha deciso di annullare la sospensiva, deliberata per ben due volte dal Tar, degli effetti del decreto MIMS recepito dal Governo con cui gli era stata unilateralmente e senza giusta causa revocata la concessione delle autostrade A24/A25, esprime stupore e disappunto per una scelta che non può che discendere da una precisa quanto incomprensibile volontà. Volontà mai esercitata in passato, nemmeno dopo i tragici eventi consumatisi su altre autostrade. Infatti, ciò che appare quantomeno anomalo è la pervicace insistenza dimostrata dal MIMS e dalla Presidenza del Consiglio nel perseguire un’azione che, al momento, sta solo comportando un ingente e costoso sforzo burocratico e che porterà a ingenti danni alle casse dello Stato. Oltre che generare preoccupazioni in chi quotidianamente gestisce e vive l’infrastruttura autostradale, esponendola, a causa dell’ennesimo immotivato cambio del gestore, a pericoli tanto inutili quanto allarmanti per l’utenza.” afferma Strada dei Parchi. 

[in aggiornamento]


Print Friendly and PDF

TAGS