Spostamenti verso scuola e lavoro, aumenta in Abruzzo il ricorso all’auto privata

di Alessio Ludovici | 27 Settembre 2020 @ 07:04 | AMBIENTE
spostamenti
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – A dispetto delle attese o delle notizie di cronaca, con inaugurazioni di piste ciclabili e incentivi per la  mobilità lenta o micromobilità negli ultimi anni, il quadro degli spostamenti in Abruzzo è a tinte fosche. In Abruzzo, infatti, l’auto privata, come conducente o passeggero, è il mezzo principalmente utilizzato per recarsi a scuola o al lavoro con un incremento nel 2019 rispetto al 2018. E’ diminuito, al contrario, il numero delle persone che va a piedi. Diversi i fattori che spiegano il fenomeno, dai cambiamenti nel mondo del lavoro, agli effetti di sprawl urbano. Gli investimenti nella mobilità lenta o nella micromobilità, per la gran parte della popolazione lavorativa e studentesca, non compensano il pesante deficit di efficienza ed efficacia della rete del trasporto pubblico.

L’Ufficio statistico regionale ha fornito anche i dati sul trasporto aereo dell’aeroporto di Pescara, in aumento nel 2019 rispetto al 2018 per il periodo gennaio-agosto. ma crollato nel 2020 per effetto delle misure legate al lockdown.


Print Friendly and PDF

TAGS