Spettacolo, Ars e Fedas insieme ai lavoratori in crisi

di Redazione | 01 Marzo 2021 @ 17:49 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Annus Horribilis per il settore dei Services per lo spettacolo con perdite ingentissime per tutte le aziende che forniscono servizi tecnici, audio, video e luci al mondo del Teatro, dello Spettacolo dal vivo, della Convegnistica e degli Eventi live.

In Abruzzo per affrontare questa crisi è stata costituita nella prima emergenza ARS Abruzzo, nel più ampio quadro di riferimento della FedAS, ovvero Federazione Aziende Spettacolo Italia, Associazione datoriale a carattere nazionale, costituita per la tutela degli interessi sociali ed economici dei datori di lavoro del comparto Spettacolo che opera su tutto il territorio nazionale. La FedAS, nella sua articolazione nazionale e territoriale, è una confederazione di federazioni, associazioni, organizzazioni, enti o persone giuridiche, comunque denominate e costituite, che operano nell’intero universo dello spettacolo italiano e che ne costituiscono il sistema. L’Associazione ha come scopi la tutela, sviluppo e valorizzazione degli imprenditori che operano nel mondo degli allestimenti dello spettacolo siano essi televisivi, fieristici, teatrali, musicali…

Nel corso dell’anno 2020 sono state svolte diverse attività di formazione e attivate diverse iniziative, da parte della Associazione ARS ABRUZZO a favore e con la partecipazione degli Associati. Uniti nel motto NOI CI SIAMO, Aziende piccole, medie e grandi del settore, hanno intrapreso una vera e propria azione di resistenza collettiva partecipando ai principali eventi di sensibilizzazione nazionale, fra cui l’evento BAULI IN PIAZZA a Milano, ma soprattutto attivando iniziative concrete di sostegno e formazione alle imprese iscritte per poter superare INSIEME la crisi ed essere pronti alla fase di ripresa con maggiori competenze e professionalità.

ARS ABRUZZO si è qualificato come Organismo di rappresentanza delle Imprese associate presso i principali tavoli di crisi, a livello regionale e nazionale, grazie alla presenza del suo Presidente Carlo Volpe nel board della FEDAS nazionale. Molti gli argomenti da trattare con le istituzioni e il Governo anche in questa fase di cambio d passo: con il MIBACT – riforme strutturali nel comparto dello Spettacolo e della Cultura, con il MEF – misure per l’emergenza finanziaria e sostegno alle imprese del settore, con il MISE – riclassificazione del settore e riconoscimento professionale. Dalla riforma [email protected] codice ATECO, alla Legge 37/08, ai tavoli con le Commissioni Pubblico Spettacolo fino agli incontri con con INAIL ed ANCI per la stesura di un protocollo di intesa. ARS E FEDAS operano anche affinché si divulghi presso tutte le amministrazioni la necessità che le attività connesse ai services siano eseguite da aziende in “regola”.


Print Friendly and PDF

TAGS