Sottoservizi: al via i lavori del secondo lotto nel quarto di San Marciano

di Redazione | 26 Maggio 2020 @ 09:35 | ATTUALITA'
sottoservizi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Inizieranno giovedì 28 maggio i lavori del secondo lotto dei sottoservizi nel Quarto di San Marciano. Le opere avranno una durata di 18 mesi per un importo di 8milioni 807mila euro.

Lo rendono noto il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e il presidente della Gran Sasso Acqua spa, Fabrizio Ajraldi, al termine della complessa fase di verifica e validazione tecnica portata avanti dall’ufficio tecnico dell’azienda, conclusa con l’autorizzazione alla consegna dei lavori alla Cons. Coop. Soc. Cooperativa Edilstrade srl di Forlì.

Nei mesi scorsi la giunta comunale aveva approvato il progetto esecutivo per le opere che inizieranno tra due giorni e lo schema di convenzione che definisce gli impegni tra le parti per la realizzazione del tunnel, finanziato per complessivi 80 milioni con la delibera Cipe 135 del 21 del dicembre 2012 con gli interventi previsti in due fasi. La prima è stata completata per circa il 90% nel cuore del centro storico ed è stata appaltata ad Asse Centrale scarl, per 33milioni 278mila 878,61 euro.

Il secondo stralcio è stato suddiviso dalla società appaltante in cinque lotti funzionali e gli altri – che riguarderanno le aree di San Pietro, Villa Comunale, via Strinella, viale della Croce Rossa – sono già stati tutti assegnati, per un totale di 33milioni 107 mila 460 euro, ed è prossima la progettazione esecutiva.

“L’emergenza coronavirus non ha fermato la voglia di ripresa della nostra comunità e l’ambizione di questa città di essere tra le protagoniste in ambito europeo per innovazione, ricerca e sviluppo di una rete di servizi efficienti e sostenibili dal punto di vista energetico. L’avvio dei lavori di questo lotto è un segnale importante in tal senso”, ha dichiarato il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“Il Quarto di San Marciano avrà una nuova funzionalità delle reti a servizio dell’utente e un altro pezzo di città potrà tornare alla normalità. L’obiettivo è arrecare il minor disagio possibile ai cittadini e favorire il rientro a casa”, commenta il presidente di Gran Sasso Acqua spa Fabrizio Ajraldi.


Print Friendly and PDF

TAGS