SOStariffe.it e Segugio.it: trucchi taglia consumi per bollette più leggere

di Redazione | 05 Ottobre 2022 @ 12:09 | UTILI
interruzione
Print Friendly and PDF

È sufficiente seguire alcune buone pratiche quotidiane per alleggerire di circa 800 euro le fatture luce e gas dei mesi freddi: dall’uso di lampadine ed elettrodomestici ad alta efficienza, ai consumi nelle fasce orarie più economiche. E ancora: puntare sull’isolamento termico del nostro appartamento, su termostati smart e caldaie di classe A. Una guida degli esperti SOStariffe.it e Segugio.it raccoglie i principali suggerimenti per razionalizzare l’energia

I mesi che stanno per arrivare si prospettano quanto mai difficili per le famiglie italiane, costrette a far fronte ad un inverno rigido, con un caro-bollette significativo. A fronte di prezzi luce e gas alle stelle, ecco alcuni suggerimenti degli esperti SOStariffe.it e Segugio.it per razionalizzare i consumi domestici e tentare di alleggerire le bollette. Attenendosi a queste buone pratiche ed utilizzando nel modo corretto l’energia, per una famiglia-tipo è possibile risparmiare circa 800 euro l’anno sulla spesa complessiva di luce e gas che, quest’anno, a causa delle quotazioni da record, rischia di essere decisamente più elevata che in passato.

Luce: con lampadine ad alta efficienza i consumi si dimezzano

L’illuminazione ha un peso significativo sulla spesa per l’energia elettrica. Durante l’autunno e l’inverno, infatti, è necessario tenere le luci a casa accese per più tempo rispetto ai mesi estivi. Puntare su lampadine ad alta efficienza energetica, più durature, economiche e di minore impatto ambientale rispetto alle soluzioni tradizionali, consente di risparmiare energia a parità di utilizzo. Se ipotizziamo di sostituire tutte le lampadine da 20 W con altre da 10 W possiamo dimezzare i consumi di elettricità con un risparmio complessivo di circa 89 euro all’anno.

Luce: occhio alla tariffa e all’orario in cui si concentrano i consumi

È importante essere coscienti delle proprie abitudini di consumo. Sapere se si impiega più energia nelle ore diurne o in quelle serali è indispensabile a scegliere tra le tariffe monorarie e multiorarie. Le tariffe monorarie propongono un prezzo della luce fisso per tutti i giorni della settimana e le ore del giorno. Sono ideali per chi accende i grandi elettrodomestici anche di mattina. Le biorarie o triorarie, invece, dividono le ore del giorno in fasce: (F1 e F23 per le biorarie e F1, F2 ed F3 per le triorarie) assegnando un costo dell’energia diverso in relazione a ciascuna fascia in cui si è utilizzata. Il costo della materia prima energia, in genere, si riduce la sera dopo le 19, durante il weekend e i festivi.

 


Print Friendly and PDF

TAGS