Soccorso Alpino, Pietrucci presenta proposta di legge: “La sede deve tornare a L’Aquila”

di Cristina D'Armi | 26 Marzo 2021 @ 15:32 | POLITICA
soccorso alpino
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Aver spostato la sede regionale del soccorso alpino a Pescara rappresenta una stortura e un’ingiustizia storica, che va assolutamente ricentrata”, così il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, proponente del Progetto di Legge presentato questa mattina, nella Sala Biblioteca Benedetto Croce del Consiglio regionale. La proposta prevede, d’intesa con l’amministrazione comunale del capoluogo di Regione, la localizzazione all’Aquila della sede amministrativa del Soccorso Alpino abruzzese. 

Tra i firmatari ci sono il vice presidente del Consiglio regionale, Roberto Santangelo, e i consiglieri Americo Di Benedetto, Simone Angelosante, Sandro Mariani e Mario Quaglieri.

L’iniziativa si inserisce nel quadro di una strategia di intervento sulla montagna, in termini di conoscenza e rispetto del territorio, di sicurezza per escursionisti e frequentatori, di valorizzazione delle pratiche sportive in tutte le stagioni, di promozione di sentieri, itinerari e borghi storici.

In conferenza stampa, insieme a Pietrucci e Santangelo, erano presenti l’assessore Carla Mannetti e Luca Rocci per evidenziare il lavoro di squadra.

“Uniti a prescindere dai partiti” ha detto la Mannetti.

La collocazione del Soccorso Alpino nel capoluogo, all’aeroporto di Preturo, comporterebbe un notevole risparmio per il volo degli elicotteri, considerando la minore distanza verso le montagne. “Alzare in volo un mezzo costa 140 euro al minuto, dall’Aquila si impiegano 15 minuti, da Pescara 40. Il risparmio quindi è evidente”, ha spiegato Santangelo.

In merito alle dichiarazioni fatte dal Soccorso Alpino di Pescara secondo cui “l’aeroporto di Pescara lavora 365 giorni l’anno, ha lavorato anche durante l’emergenza covid ed è in grado di gestire situazioni particolarmente difficoltose”, a differenza dell’Aeroporto di Preturo. Cosa vi sentite di dire?

“Considerazioni personali”, risponde Santangelo a L’Aquilablog: “L’aeroporto di Preturo è perfettamente funzionate” aggiunge Pietrucci,  ed inoltre “è in atto il progetto di riqualificazione nell’aeroporto di Preturo”, conclude la Mannetti.

Pietrucci, quale proponente, ha ricordato  tramite le parole di Paolo Boccabella, l’incidente di eco nazionale che diede impulso per nascere il soccorso alpino nell’Italia Centrale. Era il 1958, quando tre giovani, durante i rilievi geologici per conto della società petrolifera sul Monte Camicia, furono investiti da una violenta bufera di neve. Dopo 4 giorni di ricerche e speranze, furono ritrovati senza vita. L’Agip, oltre al ringraziamento del suo presidente Enrico Mattei simboleggiato dalla medaglia della protettrice S. Barbara, assegnò una somma di £300.000 alla sezione dell’Aquila del CAI quale tangibile riconoscimento per l’opera prestata. Il primo Gennaio del 1960 viene ufficialmente costituita la stazione di Soccorso Alpino dell’Aquila, con capostazione Nestore Nanni.


Print Friendly and PDF

TAGS