Sisma, intesa su stabilizzazione precari di Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Molise e Umbria

di Redazione | 05 Agosto 2021 @ 15:23 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

ROMA – Raggiunta l’intesa in Conferenza Unificata sul Dpcm, predisposto dal Dipartimento della Funzione pubblica, che stabilizza il personale in servizio negli enti locali e nelle strutture emergenziali dei territori di Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Molise e Umbria colpiti dai terremoti degli ultimi vent’anni.

“È stato approvato un provvedimento di civiltà, a cui tenevo particolarmente, che riconosce e stabilizza il lavoro di 499 persone impiegate presso gli uffici speciali per la ricostruzione e presso gli enti locali dei crateri dei sismi che hanno devastato il Centro Italia dal 2002 al 2016” ha commentato il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta.

“Un fondo apposito da quasi 19 milioni di euro permetterà la loro assunzione a tempo indeterminato e l’inquadramento nelle categorie stabilite dai contratti collettivi nazionali. Un passo doveroso in soccorso di questi territori devastati, perché si possa procedere ancora più spediti nella ricostruzione” ha aggiunto il ministro.


Print Friendly and PDF

TAGS