Sindacati in allarme sulle sorti di Strada dei Parchi

Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, SLA-Cisal e Ugl, " su rescissione contratto abbiamo bisogno di chiarezza".

di Redazione | 15 Giugno 2022 @ 10:22 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Le segreterie aziendali FILT-Cgil, FIT-Cisl, Uiltrasporti, SLA-Cisal, Ugl,  a seguito del confronto con il vertice aziendale, sollecitato e resosi necessario dopo le numerose comunicazioni a mezzo stampa, esprimono forte preoccupazione per via dell’incertezza circa le sorti della concessionaria Strada dei Parchi.

Risulta evidente il bisogno di un rapporto chiaro e definito, tra il  gestore dell’infrastruttura e chi ne è il proprietario. Da quanto è emerso, per ben due volte nel volgere di pochi giorni, la  Strada dei Parchi ha formalizzato al Ministero concedente la volontà di rescindere anticipatamente il contratto di concessione.

Siamo quindi in un momento non ordinario nei rapporti tra Concessionario e Concedente, un momento che speriamo e ci auguriamo sfoci in un percorso congiunto e condiviso  a cui invitiamo gli attori coinvolti, che nel salvaguardare gli interessi delle parti,  possa produrre chiarezza per gli interessi generali ed evitare un contenzioso di lunga durata con conseguenze negative in termini sociali e territoriali

Le determinazioni sin qui assunte, non hanno prodotto  né risultati né certezze.

Abbiamo tutti bisogno di chiarezza.

Ne ha bisogno la collettività, ne hanno bisogno innanzitutto i lavoratori di Strada dei Parchi chiamati ad assicurare servizi e sicurezza anche nel difficile contesto di ammodernamento dell’infrastruttura.


Print Friendly and PDF

TAGS