“Sicura” L’Aquila, presentato il sito web della Casa delle tecnologie emergenti

di Alessio Ludovici | 25 Novembre 2021, @12:11 | TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
sicura laquila
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Presentato questa mattina nella sede di via Monte Guelfi, in centro, il sito web della Casa delle tecnologie emergenti – progetto Sicura. Ad illustrare i contenuti del portale l’assessore comunale Carla Mannetti con il dirigente e Rup del progetto Roberto Evangelisti e i rappresentanti dei partner di Sicura: Gaetano Zarlenga, direttore del Cueim, Alberto Marzucchi del Gssi, Massimo Parisse e Fabio Franchi dell’Università degli Studi dell’Aquila, Alessio Marchetti del Cnr-Diitet. Tra i partner anche la società Zirc-Zte già presente in città. Il sito internet sarà pubblicato dal 1° dicembre all’indirizzo www.ctesicuralaquila.it.

L’AQUILA – Il progetto Cte-Sicura (acronimo di “caSa Intelligente delle teCnologie per la sicURezza – L’Aquila”) è nato per supportare progetti di ricerca e sperimentazione e fornire sostegno per la creazione di start-up e per le imprese sui temi aventi ad oggetto la digital transformation. Il Comune dell’Aquila ne è il capofila e il capoluogo d’Abruzzo è stata l’unica città italiana, insieme con Torino, Roma, Prato e Bari, a essere selezionata dal ministero per lo Sviluppo economico per l’attivazione di questo progetto, con un finanziamento di 4 milioni di euro. Con la presentazione del sito il progetto entra nella modalità operativa. Nelle prossime settimane partiranno anche i workshop. Tra le azioni previste anche l’apertura di uno sportello per le imprese. 

Il Progetto SICURA è finanziato dal Ministero dello sviluppo economico (MISE) e ha come obiettivo quindi la creazione di centri di trasferimento tecnologico volti a supportare progetti di ricerca e sperimentazione, ad esempio sull’utilizzo del Blockchain, sull’Internet delle cose e l’Intelligenza Artificiale.

Il progetto aquilano è stato concepito per costituire uno strumento altamente innovativo per lo sviluppo di nuovi modelli di business, per la  valorizzazione e il rilancio delle PMI che caratterizzano il tessuto produttivo locale facendo da supporto per la nascita di spin off e start-up.


Print Friendly and PDF

TAGS