Sharper, oltre 50 eventi per studenti e adulti

Il bilancio della giornata clou che vede i ricercatori e i cittadini insieme per la ricerca. Per tutta la mattina, oltre mille studenti e studentesse, accompagnati dai loro insegnanti, hanno partecipato alle numerose iniziative in programma

di Redazione | 01 Ottobre 2022 @ 08:50 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un altro successo per l’edizione 2022 di Sharper. Oltre 50 gli eventi, per le scuole e i più grandi, che hanno animato tutta la giornata del 30 settembre. Per tutta la mattina, oltre mille studenti e studentesse, accompagnati dai loro insegnanti, hanno partecipato alle numerose iniziative in programma, lasciandosi coinvolgere in laboratori, dimostrazioni e conferenza nel mondo della ricerca, della scienza e della tecnologia. Anche per questa edizione non sono mancati gli eventi svolti in modalità online, per offrire a più istituti scolastici, anche non abruzzesi, la possibilità di partecipare a Sharper.

Tante le persone che hanno invaso i luoghi simbolo de L’Aquila e di Sharper. Piazza Duomo si è trasformata in un laboratorio a cielo aperto, accogliendo grandi e piccini, nelle dimostrazioni, e sfide con i ricercatori di Dompé, Leonardo Spa, Ingv, Consorzio Redi e gli esperti di intelligenza artificiale della start up AGIT e del settore delle infrastrutture e dell’ambiente del gruppo SOCOTEC. Accompagnati dai ricercatori dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN e del Gran Sasso Science Institute, il pubblico ha potuto scoprire i luoghi più estremi in cui si fa ricerca, mentre con la protezione Civile e l’Aslde L’Aquila il focus è stato caratterizzato dall’importanza della prevenzione.

Come ogni edizione, anche nel 2022 le attività di Crime Scenes hanno attirato e incuriosito bambini e adulti nella cornice di Piazza Duomo, grazie alla presenza di esperti della Guardia di Finanza, dei Carabinieri, della Polizia e dei Vigili del Fuoco. Ospite per la prima volta l’Arta Abruzzo con un laboratorio mobile per la tutela ambientale.

Le sale del Palazzo dell’Emiciclo sono diventate il palcoscenico per diversi spettacoli dai “Segreti dei supereroi” per i più piccoli, agli show de La Scienza Coatta. “La grande alchimia cosmica” attraverso un racconto nel cuore della materia, accompagnato da musica e danze, ha invece appassionato i più adulti. 

La sede della Croce Rossa Italiana ha aperto le sue porte a circa 250 bambini e ragazzi, con laboratori e dimostrazioni; due gruppi di partecipanti, guidati da ricercatrice del GSSI, hanno percorso un itinerario urbano alla scoperta del territorio circostante. Non è mancato il contributo dell’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila con un’attenzione al ruolo della tecnologia nella tutela del passato.

Come ogni anno Sharper si conferma un momento di incontro e scambio tra mondo scientifico e comunità. Un’occasione per raccontare la passione e il lavoro dei ricercatori attraverso attività coinvolgenti che hanno affascinato grandi e piccoli.

Durante la mattina, la prefetta dell’Aquila Cinzia Torraco, insieme alle autorità, ha visitato gli stand e i laboratori, in fase di allestimento, in Piazza Duomo. 

Ad aprire SHARPER 2022, il pre-evento del 27 settembre “Armin Linke – Gran Sasso”. L’incontro con artista italo-tedesco Armin Linke è stato un racconto che ha permesso di scoprire i retroscena del progetto Gran Sasso, commissionato dal MAXXI L’Aquila per la mostra In Itinere (12 marzo – 12 giugno 2022), che si è svolto in collaborazione con il Gran Sasso Science Institute e con i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

A conclusione di questa edizione ci sarà la partita Soccer Night – Sfida di cervelli, in programma per martedì 4 ottobre alle ore 17.30. Le squadre formate dai ricercatori dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso, del Gran Sasso Science Institute e dell’Università degli Studi dell’Aquila si sfideranno in un triangolare presso lo stadio Gran Sasso “Italo Acconcia”.

Sharper è uno dei 6 progetti italiani finanziati dalla Commissione europea nel quadro delle azioni Marie Skłodowska (GA 101036106).

Sharper L’Aquila è un “Progetto sostenuto con fondi Restart – Sviluppo delle potenzialità culturali ai sensi della Delibera Cipe 10 agosto 2016, n. 49″ e ha ricevuto un contributo dalla Fondazione Carispaq.

 

Foto: LNGS/INFN


Print Friendly and PDF

TAGS