Sentiero del Centenario, verso la riapertura il tratto aquilano? Al via le verifiche tecniche

di Alessio Ludovici | 25 Giugno 2024 @ 05:00 | AMBIENTE
Brancastello
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Potrebbe riaprire a breve il Sentiero del Centenario, almeno per quanto riguarda il tratto di competenza del Comune dell’Aquila chiuso dallo scorso 23 maggio. Con la determinazione dirigenziale n. 2839, l’amministrazione comunale ha infatti avviato le procedure necessarie per la verifica tecnica dello stato del sentiero del Centenario, il n° 235 del CAI, nel tratto di competenza comunale che va da Vado di Corno a Vado di Piavaerano.

Con l’ordinanza sindacale n° 39 del 23 maggio 2024 era stato chiuso al transito pedonale il sentiero, anche se in questi giorni di estate era già frequentato.

Il Comune dell’Aquila era arrivato alla decisione dopo ordinanze simili, dei Comuni di Carapelle Calvisio e Castelevecchio, che chiudevano i propri tratti di competenza per le gravi condizioni di degrado del sentiero e dei tratti attrezzati. Anche nell’ordinanza del Comune dell’Aquila si faceva riferimento alla pericolosità dei “tratti attrezzati” che però nel tratto in questione, segnalano tanti operatori, non ci sono. Persino l’accesso Monte Brancastello sarebbe vietato per quanto in questi giorni basta aprire un qualsiasi social per vedere che è frequentatissimo. Paradossalmente gli unici a dover evitare davvero di accedervi sono i professionisti abilitati.

Il Comune dell’Aquila ora sembra correre ai ripari, con un impegno di spesa di 1700 euro Iva inclusa ha affidato una perizia tecnica alla Abruzzo Mountain Guides che dovrà procedere ad un’accurata “valutazione delle condizioni del percorso e l’installazione di adeguata segnaletica informativa”.

L


Print Friendly and PDF

TAGS