Segnalazione in redazione, cani randagi a Castellalto

di Redazione | 01 Settembre 2021 @ 12:34 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

CASTELLALTO – Alla nostra redazione è arrivata la segnalazione sui cani randagi a Castellalto. Abruzzo terra di pecore e di pastori … dolce Abruzzo… peccato che chi voglia fare una semplice passeggiata o andare in bicicletta , in zona/Via in particolare di Villa Torre di Castellalto (Teramo) e dintorni (zona autoporto ed industriale di Villa Zaccheo comprese), può farlo solo se munito d’incoscienza o di bastone o di nervi saldi… assolutamente no’ di mattina presto o di sera tardi ! Anche per uscire di casa ,per lasciare semplicemente il bidone dell’immondizia indifferenziata bisogna farlo muniti di scopa.

Ci sono anche situazioni di cani tranquilli che vengono nutriti in libertà nel territorio di Villa Torre … tutti vogliono bene a questi animali che sono considerati “rionali” …ma , poi se per disgrazia , qualcuno in scooter cade a terra … sicuramente la risposta sarebbe : “ mbè..nè è li mì! “.

Dal 2018 e forse anche prima , in questa zona vengono lasciati incustoditi o abbandonati cani randagi (principalmente di razza tipo Pastore Maremmano Abruzzese, lasciati lì anche dai pastori di pecore ) che poi formano i loro branchi .. a cui si aggiungono altri cani di altre razze. In periodo di lockdown , dove si poteva solo passeggiare , neanche quello era possibile fare …. senza paura o senza bastone … il lettore che ci ha scritto , ha accolto dentro la propria abitazione una signora con la nipotina , mentre veniva attaccata dai 4 cani incustoditi e liberi del suo vicino… sì perché in quel caso , sono stati catturati dalla Asl… ma , poi riportati sul posto ! Il branco di cani pastore , invece , più volte segnalati al competente reparto “ randagismo” della Asl di Teramo ed al Sindaco di Castellato , affinchè venissero prelevati o comunque venisse “ bonificata la zona da questi cani pericolosi in branco “ , continuano ad oggi a vagare incustoditi in queste lembi di territorio del Comune di Castellalto …. Vogliamo che si ripeta l’accaduto alla povera ragazza di Catanzaro che ha perso la vita in un pic-nic in quanto sbranata viva da cani randagi ? . E’ vero che in generale le problematiche di cattura , di degna sistemazione dei cani catturati sono tante , ma, a chi ci ci scrive parrebbe che non ci sia l’interesse fattivo alla risoluzione di questo problema. Non sembra neanche che sia stata fatta una campagna di sensibilizzazione rivolta ai pastori ed alla tenuta dei loro cani a custodia del gregge che inverosimilmente trascorrono molto tempo nelle zone industriali . Il lettore che ci ha contattato è : amante degli animali in generale e dei cani , rispettoso del principio fondamentale di educazione civica che cita questa frase “ La mia libertà finisce dove inizia la libertà altrui” , vittima in passato di un incidente in scooter causato da un attacco da parte di 2 cani randagi di grossa taglia abbandonati nella zona industriale di tale comune e consapevole che “ i cani non sono persone, ma, solo amorosi animali con il loro istinto ! “.


Print Friendly and PDF

TAGS