Secondo giro di consultazioni, Berlusconi guiderà la delegazione di Forza Italia

di Redazione | 09 Febbraio 2021 @ 12:16 | POLITICA
Berlusconi guiderà la delegazione di Forza Italia
Print Friendly and PDF

ROMA – Riprendono le consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi. Il primo gruppo di oggi è Europeisti – MAIE- Centro Democratico del Senato, la cui delegazione è composta da Riccardo Antonio Merlo, Andrea Causin e Gregorio De Falco. Prosegue il secondo giro di consultazioni: nella Sala della Lupa di Montecitorio Draghi sta ricevendo il Gruppo Liberi e Uguali Camera e la Componente Liberi e Uguali Senato, rappresentati da Federico Fornaro e Loredana De Petris. 

Alle 12.30 Italia Viva, alle 13.15 Fratelli d’Italia; alle 15 il Pd; alle 15.45 Forza Italia; alle 16.30 la Lega ed alle 17.15 il M5S.

Silvio Berlusconi è arrivato a Roma. L’ex premier guiderà la delegazione di Forza Italia alle consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi.  “Arrivato a Roma – scrive Berlusconi sui suoi canali social – per partecipare alle consultazioni con il presidente del Consiglio incaricato, professor Mario Draghi”.

L’ex capo del governo allega anche una foto in cui si appresta a scendere dalla scaletta del suo aereo.

“Sono sicuro che Draghi userà la sua straordinaria esperienza e la sua forte leadership per far accadere le cose giuste”, ha detto Paolo Gentiloni, commissario Ue per l’economia in un’intervista al Financial Times online. L’ex presidente della Bce “conosce benissimo i colli di bottiglie, le difficoltà, le sfide inerenti a far avanzare le riforme in Italia”, ha osservato Gentiloni.

“Domani incontreremo Draghi alle 12.45.  Daremo un giudizio sul merito delle questioni e saremo attenti nel capire se le sue scelte seguiranno l’impostazione dell’allievo del prof. Caffè o invece quelle del primo periodo da presidente Bce”, ha affermato il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri. “Chiediamo la proroga del blocco dei licenziamenti fino a quando ci sarà l’emergenza e della Cig attraverso il programma Sure. In parallelo va costruito un percorso di riforma di ammortizzatori sociali e politiche attive del lavoro”. “In un momento così drammatico è opportuno coinvolgere tutte le parti del Paese. Faremo presente al premier incaricato Draghi che ci sono alcune emergenze da affrontare: la difesa dei posti di lavoro e la creazione di nuova occupazione”, sottolinea Bombardieri.

EUROPEISTI – MAIE – CENTRO DEMOCRATICO DEL SENATO

“Condividiamo gli obiettivi certamente europeisti del governo che vogliamo davvero raggiunga il risultato. Siamo nati da un appello di Mattarella ai costruttori. Siamo davvero lieti che il 90% del Parlamento è diventato europeista e costruttore…”, ha detto Ricardo Merlo del Maie. “Abbiamo parlato con Draghi delle politiche per gli italiani all’estero”, ha concluso. Per Andrea Causin “Draghi traccia il profilio di un Paese che inizia a fare investimenti in modo coerente e sapiente in modo che il settore pubblico possa trainare l’impresa”. 

“L’europeismo è una chiave di lettura di questo governo che si sta formando – ha detto il senatore Gregorio De Falco di Europeisti-Maie-Centro democratico- , un europeismo in chiave diversa dal passato: è necessario un europeismo federalista, che tenga conto del percorso fatto, degli errori. Bisogna rendere strutturali, questo ci ha detto il presidente del Consiglio incaricato, la capacità dell’Europa di essere un soggetto economico politico unitario, la necessità di creare un bilancio europeo attraverso il quale mutualizzare il ricorso al Recovery Fund”. “Non dobbiamo ritornare al passato, all’austerity e al 3% – ha aggiunto -, dobbiamo andare avanti. È una prospettiva di grande cambiamento. Per quanto riguarda l’atlantismo, il multilateralismo, un rifasamento come si dice in termini nautici. Nessun Paese può avere l’arroganza, la presunzione di poter stabilire unilateralmemte rapporti con la Cina e la Russia. Poi c’è l’ambientalismo, visto non più come freno e limite ma come obiettivo e occasione di sviluppo, anche attraverso la transizione energetica”.

 

 

Print Friendly and PDF

TAGS