Scuole via dal centro: Biondi, “Non comprometterà il ripopolamento”

di Redazione | 31 Marzo 2020, @06:03 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Programma di ricollocazione e di assetto dell’edilizia scolastica approvato ieri dalla giunta comunale dell’Aquila non comprometterà il ripopolamento del centro storico.

Ne è convinto il sindaco Pierluigi Biondi, che rispondendo a una domanda di L’Aquila Blog, oggi durante la consueta conferenza stampa virtuale su Facebook, ha spiegato che “per il centro storico verranno individuate altre strutture, si sta lavorando per esempio sulla scuola Giovanni XXIII, e poi ritengo che Collemaggio sia centro storico”.

Il Piano prevede che le scuole “De Amicis” di piazza San Bernardino e “Carducci” di viale Duca degli Abruzzi saranno collocate nell’area della collina di Collemaggio, mentre i corrispondenti edifici, che ospitavano i relativi istituti prima del sisma del 2009, avranno diversa destinazione.

Nell’area dell’ex caserma Rossi, al quartiere Torrione, andrà invece il liceo Cotugno, dopo che l’area è stata assegnata dal Demanio di Stato al Comune; d’intesa con la Provincia, sarà valutato l’immobile che quest’ultima, in cambio, dovrà cedere al Comune.

“Dobbiamo capire che la concezione di città che avevamo prima del terremoto oggi è tramontata e lo vediamo con quello che succede con le emergenze”, ha aggiunto il sindaco, ricordando come in centro in centro saranno trasferiti “altri uffici utilizzando l’ex liceo di via Majella e l’ex De Amicis, l’Adsu realizzerà una casa dello studente all’ex Carducci, saranno realizzati interventi sull’ex Itas e su palazzo Quinzi, con la realizzazione del collegio di merito metteremo a disposizione posti letto per aumentare l’offerta abitativa per gli studenti meritevoli”.

“Credo che il centro storico – ha concluso Biondi – una volta finita l’emergenza e ripopolato sarà davvero un bel centro storico, soprattutto se ci sarà la forza da parte di tutti anche di procedere su questo programma di progressiva chiusura al traffico e quindi progressiva pedonalizzazione”. (m.sig.)


Print Friendly and PDF

TAGS