Scuola, lo sfogo del preside: “Chiudiamo una classe e ne riapriamo un’altra”

Lattanzi: " La didattica sta venendo meno, lavoriamo solo per i tracciamenti"

di Matilde Albani | 31 Ottobre 2020 @ 06:00 | ATTUALITA'
Antonio Lattanzi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Un cane che si morde la coda, chiudiamo una classe e ne riapriamo un’altra , la didattica sta passando in secondo piano rispetto ai continui tracciamenti che dobbiamo fare- racconta a Laquilablog Antonio Lattanzi, già assessore della prima giunta Cialente, preside dell’Istituto Comprensivo  San Demetrio-Rocca di Mezzo e reggente dell’IIS Amedeo D’Aosta – da gestire ci sono circa 2000 studenti su quattro ordini di scuola. Il punto nevralgico rimane il tracciamento della Asl e soprattutto il fatto che i medici di medicina generale e i pediatri  non parlano la stessa lingua”. L’intervista.


Print Friendly and PDF

TAGS