Scuola, Bignotti: “Con piano di dimensionamento tante iscrizioni”

di Redazione | 12 Maggio 2020 @ 15:57 | ATTUALITA'
bignotti
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Sono confortanti i dati delle iscrizioni degli alunni per il nuovo anno scolastico presso i sei nuovi istituti comprensivi della città, formati a seguito del dimensionamento scolastico del Comune dell’Aquila”. È quanto dichiara l’assessore alle politiche educative del Municipalità capoluogo d’Abruzzo, Francesco Cristiano Bignotti.

“Infatti – prosegue – non solo c’è un aumento della popolazione studentesca complessiva, ma vengono quasi ricalcati i numeri che avevamo previsto al momento della stesura del provvedimento”

Secondo Bignotti “le famiglie aquilane hanno quindi ben compreso tutta la ‘ratio’ sottesa al nuovo dimensionamento scolastico – afferma – e ciò è confermato dalla circostanza che non c’è stato quello sbilanciamento nelle iscrizioni tra i vari plessi che alcuni ipotizzavano. Grazie ad un rinnovato equilibrio, ogni alunno ed ogni scuola potranno beneficiare di questo nuovo assetto che è direttamente collegato al territorio.

Va ricordato inoltre che in questo dimensionamento è stato inserito anche il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti (Cpia), che, con il trasferimento all’Aquila del Centro territoriale permanente (Ctp), diventa una realtà ancora più importante per questa città ed una risorsa per le varie opportunità che offre ai cittadini”.

L’assessore Bignotti tiene a sottolineare che “il lavoro organico e di prospettiva che è stato svolto sta già mostrando il suo valore e la suacoerenza e sarà ancora di più compreso quando entrerà a regime; gli alunni infatti potranno conseguire una serie di effetti positivi legati alla possibilità di scelta del ‘curriculum verticale’”.

“Il dimensionamento scolastico ha avuto anche la funzione di porre nuova luce sul piano dell’edilizia scolastica – ha proseguito l’amministratore – permettendo una razionalizzazione ed un’organicità programmatoria inedita per questa città: ad oggi per ogni plesso scolastico è stata identificata la sua sede definitiva, quasi tutti sono già finanziati e per molti si è in fase progettuale. Un passo decisivo è stato quello di prevedere una polarità scolastica nel centro della città che sorgerà,
con adeguati servizi per consentire l’attività sportiva a tutti gli studenti, presso Collemaggio; non solo, perché è già in fase avanzata l’iter per riportare nella sua sede storica la scuola Giovanni XXIII.

A ciò si aggiunga che si sono preservati i piccoli plessi come la scuola dell’infanzia di Bagno oppure la scuola primaria Celestino V a Valle Pretara e sono anche previsti due grandi poli scolastici nelle frazioni ad est e ad ovest del capoluogo”.

L’assessore Bignotti conclude commentando che “l’aver intersecato minuziosamente i due piani è stato frutto di un continuo confronto all’interno dell’amministrazione tra i vari settori di riferimento e per questo ringrazio il vice sindaco Raffaele Daniele e l’assessore alle Opere pubbliche Vittorio Fabrizi per aver colto senza indugi questa opportunità, nonché le istituzioni scolastiche e l’Ufficio scolastico. Si è trattato di scelte che finalmente portano la città dell’Aquila al passo con i tempi, con una visione d’insieme senza precedenti”.


Print Friendly and PDF

TAGS