Scoppito, via libera al centro di raccolta rifiuti del Cogesa

di Redazione | 11 Giugno 2020 @ 17:24 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

SCOPPITO – Non senza polemiche il Consiglio comunale di Scoppito ha dato il via libera alla realizzazione di un centro di raccolta di rifiuti in un’area isolata nei pressi del campo sportivo, che sarà gestito dal Cogesa, il consorzio che gestisce la raccolta e il trasporto in 65 comuni delle province di L’Aquila e Pescara.

“Il centro rispetta tutte le normative e non comporta alcun tipo di inquinamento”, ha detto il sindaco Marco Giusti a margine della seduta dell’assise, riunita alla presenza dei carabinieri per il clima incandescente che si è creato in paese, “ci permetterà di fornire un servizio più all’avanguardia e potrà essere utilizzato sia dal gestore sia dai cittadini, che potranno conferire anche inerti e ingombranti, materiali che spesso creano sul territorio mini discariche difficilmente bonificabili e molto costose per l’amministrazione”.

Il Consiglio comunale, in particolare, ha approvato la costituzione del diritto di superficie e il regolamento per l’utilizzo del centro, a cui seguirà il permesso a costruire.

“Un centro di raccolta all’avanguardia che ci consentirà di aumentare la raccolta differenziata, potenziare il riuso e ad avere una gestione più corretta dei rifiuti, alcun rischio di inquinamento ambientale”, ha aggiunto Giusti.

“L’intenzione è quella di migliorare la qualità ambientale del territorio ma soprattutto gestire e superare tutte quelle situazioni che rappresentano un problema per il territorio, come l’abbandono indiscriminato dei rifiuti ingombranti. Si tratta di una infrastruttura che punta a rendere il rifiuto una ricchezza per la comunità”, ha detto dal canto suo Alessio Albani, assessore comunale all’ambiente.

Il centro sarà riferimento anche per i comuni di Tornimparte e Barete.


Print Friendly and PDF

TAGS