Scacchi: promozione per L’Aquila, si vola in C

di Enrico M. Rosati | 19 Settembre 2022 @ 06:15 | CHECKMATE
Scacchi
Print Friendly and PDF

MONTESILVANO  –  Il Campionato a Squadre che si è svolto a Montesilvano ha regalato moltissime soddisfazioni al Capoluogo cittadino che si aggiudica la promozione in serie C per la seconda squadra mentre la prima rimane solidamente in B. Un risultato che conferma l’enorme impegno da parte di tutti i giocatori presenti e che insieme hanno messo dedizione e costanza sulla scacchiera per innalzare l’associazione cittadina. 

La squadra che ha giocato per la serie C, mancano i giocatori Massimo Scarsella e Enrico Rosati

Nonostante gli scacchi spesso vengano percepiti come uno sport individuale queste occasioni sono la riprova che il team c’è e si fa sentire. L’alchimia tra i membri della stessa squadra è fondamentale, infatti quando si gioca in team bisogna sempre avere sotto controllo la posizione di tutte le altre scacchiere cosi da moderare il proprio gioco e decidere se puntare a una vittoria – rischiando di più- o provare a rimanere solidi e pattare senza dare occasioni agli avversari. Inoltre, anche l’affrontare venti sfavorevoli insieme e nel modo giusto è parte della routine di squadra, in questo l’A.S.D Scacchi L’Aquila eccelle grazie a un cocktail di ironia, leggerezza e motivazione che, a partire dal presidente dell’A.S.D. Scacchi L’Aquila e Capitano della squadra che ha giocato in B Ottavio Luigini, contagia il resto della squadra, donando supporto in momenti difficili e enfatizzando le vittorie. Infatti, soprattutto in caso di sconfitta, è spesso necessario resettare la propria mente e stare attenti nelle partite successive a non ripensare agli errori passati, cosa che senza una buona guida raramente succede. 

Intenso il paragone di questo CIS con quelli passati nonché la presenza di storici giocatori simbolo degli scacchi all’Aquila come Luciano Giacchetti e Marcello Pecorari che la serata prima della finale hanno cenato con i giocatori per condividere avventure, risate e ricordi. Uno dei racconti, oltre a strappare un sorriso, conferma l’importanza del buon feeling tra i membri di una squadra per il successo generale e quanto il risultato altrui influisca sulla propria performance:

Stavamo giocando un torneo – così ricorda Giuseppe de Cecco – e in apertura vidi Luciano sacrificare Regina e pedone per due cavalli. Tutti noi a quel punto abbiamo deciso di rischiare per poter vincere e recuperare la sconfitta di Luciano. Come è andata a finire? Abbiamo perso tutti e 3 tranne lui. 

I giocatori

Serie B:

Di Cecco Giuseppe

Luigini Ottavio (Capitano)

Panella Mauro

Capezzali Roberto

 

Promozione:

Tonello Franco

Scrocco Stefano

Pulsone Marco

Martinelli Marco

Rosati Enrico

Barone Marco

Scarsella Massimo

Pulsone Roberto (Capitano)


Print Friendly and PDF

TAGS