Sbloccato l’appalto per il recupero della rsa di Montereale

di Redazione | 04 Maggio 2020, @09:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Ringrazio il manager Asl, Roberto Testa e la struttura tecnico-amministrativa dell’azienda che, nonostante la grave emergenza provocata dall’epidemia di coronavirus, non hanno risparmiato nessuno sforzo e hanno sbloccato la gara d’appalto per il recupero della residenza per anziani di Montereale”.

Lo dice l’assessore regionale Guido Liris.

“La Rsa – aggiunge Liris – è una struttura strategica e di vitale importanza per l’Alta Valle dell’Aterno, un territorio duramente colpito da due crisi sismiche e oggi alle prese con una ripartenza ancora piena di difficoltà. In questo senso la Rsa può rappresentare un segnale forte sulla via del ritorno alla normalità, oltre che un servizio di primaria importanza sotto il profilo sanitario e sociale. Ringrazio per tutti gli sforzi che sono stati profusi per superare le difficoltà tecniche dell’iter e arrivare a un progetto di qualità, moderno, economicamente vantaggioso per la comunità”.

PIETRUCCI, “FRUTTO LAVORO SINERGICO TRA LIVELLI ISTITUZIONALI”

L’AQUILA – “Lo sblocco dell’appalto relativo al recupero della residenza sanitaria per anziani di Montereale è la prova che il lavoro sinergico tra i livelli istituzionali, anche e soprattutto attraverso il pungolo costante e mai strumentale delle azioni delle opposizioni, è necessario per raggiungere tutti gli obiettivi. Ringrazio dunque la Asl 1 – che ha inteso rispondere ad una precisa interrogazione e a un mio preciso sollecito in proposito – la cui azione sulla Rsa non abbiamo permesso venisse intorpidita dall’emergenza CoVid”.

Lo afferma in una nota il consigliere regionale del Partito democratico Pierpaolo Pietrucci.

“Fondamentali sono stati l’impegno del sindaco Massimiliano Giorgi, sempre in prima linea per Montereale, e degli altri amministratori dell’Alto Aterno, dei sindacati – dice – che non hanno mai smesso di essere baluardo del servizio sanitario e del capogruppo del PD Stefano Palumbo che, con l’allora manager della Asl 1 Tordera, mi ha supportato nel 2017 nel portare a termine il salvataggio dei posti di lavoro della RSA attraverso il trasferimento del presidio all’interno dell’ex Onpi.

“La battaglia sulla Rsa, danneggiata a seguito degli eventi sismici del 2017 – aggiunge -, è stata da subito presa a cuore dal sottoscritto; la salvaguardia del servizio e delle risorse umane impiegate nello stesso e l’avvio dei lavori di recupero della struttura erano e sono fondamentali per la permanenza sul nostro territorio dei presidi per la salute e l’assistenza”.

“Auspico adesso, nella solerzia amministrativa con la quale si aggiudicherà l’appalto in maniera definitiva, che il cantiere venga avviato nel minor tempo possibile”, conclude.


Print Friendly and PDF

TAGS