Sarà un venerdì nero per la Capitale ma anche per i pendolari

di Redazione | 28 Novembre 2022 @ 14:56 | UTILI
AUTOBUS ATAC
Print Friendly and PDF

Si prospetta un venerdì nero, l’ennesimo, per la Capitale sul fronte trasporti e di conseguenza anche per i pendolari che dall’Abruzzo si recano a Roma per lavoro o studio.

2 dicembre, le organizzazioni sindacali Cobas e Orsa hanno proclamato uno sciopero di 24 ore con astensione dalle prestazioni lavorative dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio. Alla protesta aderiscono Atac, Roma Tpl e Cotral e i lavoratori di autostrade e ferrovie.

Lo sciopero è stato indetto dai sindacati per il rinnovo dei contratti e per ottenere il salario minimo per legge a 12 euro l’ora; per la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi ed energia, per il congelamento e per calmiere i prezzi dei beni primari e dei combustibili; per il blocco delle spese militari e dell’invio di armi in Ucraina, nonché per chiedere investimenti economici su tutti i servizi pubblici essenziali; per l’introduzione di una nuova politica energetica che utilizzi fonti rinnovabili; per fermare le stragi sul lavoro e per la controriforma della scuola.


Print Friendly and PDF

TAGS