Santa Maria dei Raccomandati: pubblicato bando per lavori. Previsto ristorante con rooftop

di Cristina D'Armi | 15 Ottobre 2020, @06:10 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Settore Ricostruzione Beni Pubblici ha pubblicato il bando di gara per l’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria relativi alla progettazione dello studio di fattibilità tecnico economica, alla progettazione definitiva ed esecutiva, nonché alla direzione dei lavori, incluso il coordinamento per la sicurezza sia in fase di progettazione che in fase di esecuzione, per l’intervento di Consolidamento e Restauro dell’edificio Denominato Ex Convento Di Santa Maria Dei Raccomandati.

La Gara d’appalto a procedura aperta, per un importo totale pari a 1milione 520mila e 567 euro,  sarà gestita tramite piattaforma telematica ed avrà come termine  massimo per il ricevimento delle offerte il 26 ottobre 2020 alle ore 12:00.

Il Cipe, invece, per i lavori di restauro dell’ex Convento di Santa Maria dei Raccomandati, che in passato è stato anche sede dell’Anagrafe comunale, ha stanziato oltre 15 milioni di euro. 

L’edificio, in seguito al terremoto del 2009,  è stato classificato E), subendo importanti danni anche in seguito alle scosse del 2016: gravi dissesti alle strutture murarie e agli orizzontamenti, ribaltamento delle tre facciate affacciate su corso Vittorio Emanuele, via Bominaco, via Accursio, via Mazzini.

I  documenti preliminari e i rilievi iniziali furono approvati nel 2017. Tra gli interventi da effettuare saranno privilegiate le operazioni di aggiunta piuttosto che di sottrazione: interventi minimi e limitati a operazioni strettamente necessarie.

Con il nuovo progetto l’Amministrazione insedierà al piano terra degli spazi commerciali tipo bookshop e artshop. A destra dell’ingresso principale, ci saranno biglietteria e guardaroba. Sempre al pian terreno sarà previsto anche un caffè letterario. Tra gli obiettivi da realizzare c’è anche il ripristino del ristorante già presente nel precedente allestimento sul rooftop dell’edificio, che offre una visuale panoramica della città con un altissimo potenziale attrattivo. Non mancherà una piccola biblioteca con annesse aule lettura. All’interno del complesso monumentale con impianto quadrangolare e giardino porticato centrale, si trova la chiesa di Santa Maria dei Raccomandati, ricostruita nel 1825, contenente un affresco cinquecentesco della Madonna. Con i lavori previsti, i locali dell’ex chiesa saranno oggetto di conversione in sala polivalente. L’edificio, infatti, ha subito diverse trasformazioni e da complesso monastico è divenuto museo civico prima del sisma, attraverso un progetto di recupero e rifunzionalizzazione. In realtà divenne per la prima volta sede museale nel 1924. Poi, nel 1951,  la collezione venne trasferita nel Castello Spagnolo Cinquecentesco per rimanervi fino al 6 Aprile 2009.

Il nuovo Museo Archeologico di Santa Maria dei Raccomandati doveva essere inaugurato a fine aprile 2009: gli spazi espositivi avrebbero raccontato il territorio aquilano dalla protostoria fino all’urbanizzazione di epoca romana. 


Print Friendly and PDF

TAGS