Santa Maria dei Raccomandati, passi avanti per il restauro

di Alessio Ludovici | 24 Maggio 2022 @ 06:00 | ATTUALITA'
Santa maria dei raccomandati
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Ulteriori passi avanti per il recupero del Complesso di Santa Maria dei Raccomandati, in pieno centro storico dell’Aquila lungo il corso, già sede dell’anagrafe comunale in passato. Gli uffici comunali hanno nominato i componenti del seggio di gara per l’esame e la verifica della documentazione amministrativa relativa alla gara del servizio di verifica del progetto definitivo e del progetto esecutivo dei lavori di consolidamento e restauro dell’ex convento. 

Per i lavori di restauro il Cipe aveva stanziato più di 15 milioni di euro, di cui quasi due sono previsti per la progettazione il cui documento preliminare era stato approvato nel 2017. Nel 2021, infine, la gara per la progettazione dell’ex convento che ha affidato a un raggruppamento di imprese il progetto di fattibilità tecnico-economica, il progetto definitivo, il progetto esecutivo, la direzione dei lavori, incluso il coordinamento per la sicurezza sia in fase di progettazione che in fase di esecuzione.

Il complesso diventerà un nuovo un polo museale, come del resto doveva diventare già poco prima del sisma. E l’ex convento delle Celestine di Santa Maria dei Raccomandati museo lo era già stato per la prima, nel 1924, quando ospitò innanzitutto reperti degli scavi archeologici nella vallata dell’Aterno iniziati nell’800 per poi arricchirsi di collezioni private e reperti degli altri scavi di Amiternum, Fossa, Coppito. Nei decenni successivi è stato più volte sede di uffici, tra gli anni ’90, con alcune mostre o iniziative, come quelle dell’Ufficio della Pace del Comune. Con il nuovo progetto l’Amministrazione insedierà anche spazi commerciali come bookshop e artshop, caffè letterari, spazi polivalenti e per installazioni.


Print Friendly and PDF

TAGS