Sanità: ok dal Nucleo di Valutazione ai ospedali Avezzano, Lanciano, Vasto

Parere favorevole anche per la centrale 118 dell’Aquila, comprensiva di hangar ed eliporto

di Redazione | 18 Novembre 2022 @ 13:19 | POLITICA
covid
Print Friendly and PDF

PESCARA – Il Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici (Niv) del Ministero della Salute ha ufficializzato il parere favorevole all’accordo di programma, proposto dalla Regione, per la costruzione dei nuovi ospedali di Avezzano, Lanciano e Vasto e per la realizzazione della centrale operativa 118 (comprensiva di hangar ed eliporto) dell’Aquila.

Lo comunica l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, sottolineando come la nota sia stata trasmessa questa mattina al direttore del Dipartimento Sanità della Regione, Claudio D’Amario. Nel provvedimento si fa riferimento ai verbali delle sedute del Nucleo (l’ultima delle quali si è tenuta il 26 ottobre scorso), in cui si raccomandava alla Regione l’adozione di ulteriori provvedimenti di carattere economico-finanziario per adeguare ai rincari degli ultimi mesi il costo delle opere: provvedimenti, nel frattempo, già adottati dalla giunta regionale nei giorni scorsi.

“La vicenda del rincaro dei prezzi delle materie prime e dell’energia – spiega l’assessore – ci ha creato qualche rallentamento nel cronoprogramma che avevamo fissato a febbraio scorso, ma grazie al lavoro dei tecnici delle Asl e del Dipartimento Sanità, siamo riusciti a recuperare questo piccolo ritardo. L’obiettivo resta quello di arrivare all’apertura dei cantieri entro il prossimo anno, procedure burocratiche permettendo”.

La Verì rimarca come il parere favorevole del Niv rappresenti un punto di svolta nei piani di edilizia sanitaria della Regione. “Perché questa è la prima volta – puntualizza – che il Nucleo si esprime sui progetti dei nuovi ospedali e sulla centrale del 118 dell’Aquila. Gli accordi presentati dalla precedente amministrazione regionale, infatti, non erano mai arrivati all’esame dell’organismo, passaggio fondamentale per l’effettiva concretizzazione delle opere”.

“Giunta lenta e anche bugiarda il Nucleo di valutazione aveva già dato parere favorevole nel 2017. Tutto è fermo per mancanza del piano sanitario”, replica il capogruppo Pd in Consiglio regionale Silvio Paolucci

 “Giunta non solo lenta, ma anche bugiarda e su un tema delicato com’è quello della sanità. È falso infatti che il Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici ha dato per la prima volta parere positivo all’accordo di programmi di settore della Regione Abruzzo: perché era già accaduto nel 2017, quando a governare la Regione c’era il centrosinistra.

Lo stesso che ha firmato tutta la programmazione ancora vigente perché chi governa ora non è stato ancora capace di fare un piano sanitario! Questa è la verità, scritta nero su bianco nel parere di allora e raccontata a chiare lettere anche dal profondo rosso dei conti sanitari”, duro il commento del capogruppo Pd in Consiglio Regionale Silvio Paolucci sull’ultimo parere NIV.

“Le bugie hanno le gambe corte – incalza l’ex assessore alla Sanità – Non è un primato quello che la Giunta Marsilio vanta a mezzo stampa, è solo successo che questa Giunta, veloce solo con gli annunci, ha dovuto attendere una nuova valutazione perché ha ritenuto di dover modificare il programma della Giunta di centrosinistra, perdendo tempo per 4 anni. Peraltro senza l’approvazione del nuovo piano sanitario promesso da 4 anni da Marsilio, nulla di tutto quello che viene promesso sarà mantenuto e vedrà mai la luce.

Quanto al disavanzo 2021, ormai diventato strutturale dopo quattro anni di mancata gestione della sanità, si sono usate le imponenti somme in più in arrivo dal Governo, mettendo a copertura del disavanzo del 2021 persino le risorse del 2022! Tutto questo mentre le prestazioni sanitarie sono scese in picchiata in tutta la regione di almeno il 20 per cento. Un primato c’è di sicuro: la sanità è ferma nonostante le risorse ereditate e giacenti per mancata programmazione e quelle arrivate a causa del covid. Ancora una volta a pagare sono gli abruzzesi, prima di tutti quelli che aspettano cure e che hanno diritto a una sanità che funzioni”.

SANITA’ ABRUZZO, SIGISMONDI E TESTA ( FDI): ATTIVO DI 16 MLN, MERITO DEL GOVERNO MARSILIO.

“La sanità abruzzese chiude il bilancio 2021 con un attivo di 16 milioni di euro. Lo certifica il Tavolo di monitoraggio Interministeriale, attestando l’ottimo lavoro svolto dal governo regionale guidato dal presidente Marco Marsilio, con la sua qualificata squadra, a partire dall’assessore al Bilancio , Guido Liris, oggi collega parlamentare. Rispondiamo con i fatti alle carenze ereditate dalle passate legislature e a chi, ancora oggi, tenta di mistificare la realtà, salvo doversi fermare di fronte ai numeri. Vengono, quindi, smentiti i rappresentanti del centrosinistra, PD in testa, che in questi anni hanno sempre creato allarmismi sui conti della sanità”. È quanto dichiarano i parlamentari abruzzesi di Fratelli d’Italia, Etelwardo Sigismondi e Guerino Testa. 
 

Print Friendly and PDF

TAGS