Sanità, abolito il superticket per prestazioni sanitarie

Dal primo settembre no a quota fissa su ricetta per prestazioni

di Redazione | 30 Luglio 2020, @05:07 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

A decorrere dal prossimo 1 settembre sarà abolita la quota fissa per ricetta (il cosiddetto superticket) per le prestazioni di diagnostica e specialistica ambulatoriale. Lo ha comunicato in una nota inviata ai Direttori generali delle Asl e responsabili dei Servizi interessati, l’assessorato regionale Sanità. L’abolizione della quota di partecipazione al costo per le prestazioni di specialistica ambulatoriale per gli assistiti non esentati è stata prevista dalla legge di bilancio per l’anno 2020 (l.160/19). La nota ha, inoltre, precisato che, a seguito delle indicazioni pervenute dal Ministero della Salute, le prestazioni per le quali non si paga la quota fissa sono tutte quelle erogate a partire dal 1 settembre, anche se prescritte prima di tale data. La normativa in questione ha validità anche per le strutture private accreditate.


Print Friendly and PDF

TAGS