San Salvatore, medici in affanno : “Il pronto soccorso è diventato un reparto”

di Matilde Albani | 17 Novembre 2020 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Con il decreto Rilancio del maggio scorso il Governo aveva stanziato 250 milioni con cui le Regioni potevano ristrutturare i pronto soccorso in vista della seconda ondata. Fondi, questi, che dovevano servire in particolare  a “consolidare la separazione dei percorsi con l’individuazione di distinte aree di permanenza per i pazienti sospetti Covid-19 o potenzialmente contagiosi, in attesa di diagnosi”. Anche quello aquilano, come del resto accaduto a livello nazionale,  ha riorganizzato quello che già aveva,  ed il personale in questo momento  è in grande affanno. “Siamo diventati un reparto, non più un pronto soccorso – racconta a Laquilablog la dottoressa Carla Benedetti – abbiamo dovuto assolvere alla funzione di assistenza terapeutica dei pazienti ricoverati – ma dobbiamo continuare a dare  il massimo però, e non fermarci alle critiche.”


Print Friendly and PDF

TAGS