San Pietro della Jenca, 18mila euro per la manutenzione di fontanili e staccionate

di Redazione | 11 Settembre 2020 @ 07:30 | AMBIENTE
san pietro della jenca
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Affidati l’altro ieri, con determina dirigenziale del settore Politiche ambientali del Comune, i lavori di restauro del fontanile e la la manutenzione dell’area verde del sito.

I lavori nel piccolo borgo, in cui nel periodo estivo si svolgono iniziative culturali di vario genere, si sono resi necessari per migliorare la sicurezza dell’aree interessata da un importante flusso turistico.

I lavori dovrebbero prevedere anche la manutenzione di staccionate divelte o ammalorate, oltre alla manutenzione di dei vialetti e del belvedere “Papa Giovanni Paolo II”, nonché lo sfalcio e la manutenzione del verde.  I lavori sono stati affidata alla Aterno Costruzioni di Capitignano

La Chiesa di San Pietro della Ienca, dal 2011 Santuario San Giovanni Paolo II, ha origini medievali. È costituita, attualmente, da una struttura muraria con una semplice facciata in pietra e con tetto a capanna, sormontato da un campanile a vela dov’è collocata la campana che l’Arcivescovo Metropolita di Cracovia ha donato il 19 ottobre 2008. All’interno della Chiesa è custodita la reliquia “ex sanguine” del Beato Giovanni Paolo II donata al Santuario in segno della presenza spirituale del Papa. Il Santuario si trova nel piccolo borgo di San Pietro della Ienca, adagiato sulla vetta di un colle, a circa 1100 metri, di fronte le maestose vette del Gran Sasso. Il paese è costituito da pochissime abitazioni in pietra, un tempo dimore di pastori, che fanno da corona all’antica chiesetta e al tradizionale fontanile. Qui il Pontefice si è recato più volte per pregare al cospetto della montagna: proprio l’amore che Papa Wojtyla aveva per questo piccolo borgo e per queste vette, che ne ha incentivato il recupero e il restauro. Il borgo annovera un altro luogo sacro:l’eremo di S.Franco  da cui nasce l’acqua che sgorga dal fontanile di S. Pietro e sembra possa guarire dalle malattie cutanee.


Print Friendly and PDF

TAGS