San Pelino, approvata perizia lavori realizzazione rotatoria abitato

di Redazione | 23 Gennaio 2023 @ 19:11 | ATTUALITA'
San Pelino
Print Friendly and PDF

SAN PELINO  – “E’ finalmente arrivata la buona notizia che l’Anas -sede centrale- ha approvato la perizia dei lavori che prevedono la realizzazione di una rotatoria in prossimità dell’abitato di San Pelino, frazione di questo Comune, sul terzo lotto SP 260 “Picente” che da questa arriva a Marana di Montereale. La rotatoria che consentirà un migliore raccordo planoaltimetrico del tratto stradale in costruzione, garantirà migliori condizioni di sicurezza, regolarità al traffico locale in entrata e uscita dalla costruenda arteria stradale e, da ultimo, l’accesso in sicurezza al Cimitero che vi si trova a ridosso. Si ringrazia il Capo Dipartimento ing. Antonio Marasco, per l’attenzione, la sensibilità e l’impegno dimostrato e il RUP ing. Claudio Bucci con i quali sono stata in costante contatto in questi mesi affinché la variante, richiesta dal Comune di Cagnano Amiterno ma necessaria a tutti i Paesi dell’Alta Valle dell’Aterno, fosse realizzata già in questa fase. Attendiamo la realizzazione della superstrada da molti anni e ora sono in corso di esecuzione i due importanti lotti fino al Comune di Capitignano, è stata finanziata la progettazione del quinto lotto fino ai confini regionali ed affidato già una parte stralcio di esso. Ora le nostre attenzioni si concentrano sull’effettivo collegamento con la SS4 Salaria in quanto opera strategica del centro Italia e recepita come tale in molti piani dei vari governi che si sono succeduti. L’obiettivo è la massima sicurezza con il tracciato migliore, emerso ancora una volta durante la fase dei soccorsi ai centri colpiti dal terribile terremoto del centro Italia, con la distruzione di Amatrice e di tanti Paesi e frazioni. Combattere lo spopolamento delle nostre zone, garantendo agli abitanti e agli operatori economici le migliori condizioni di vita è possibile solo con la buona e adeguata viabilità, condizione necessaria per evitare lo spopolamento!” Così il sindaco Iside de Martino. 


Print Friendly and PDF

TAGS