San Giacomo: campane “assordanti”, protestano i residenti

"Da piccolo campanile a struttura con quattro megafoni, situazione insopportabile"

di Matilde Albani | 18 Ottobre 2021 @ 06:32 | ATTUALITA'
campane san giacomo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Una storia alla “Don Camillo e Peppone” che vede protagoniste le  campane  della chiesa di San Giacomo.

Sul piede di guerra gli abitanti del quartiere aquilano che lamentano rintocchi, assordanti scampanii e intonazioni di canzoncine, dalle 7 del mattino a sera.“Tutto è iniziato dopo la ristrutturazione della chiesa di San Giacomo Apostolo raccontano in una nota – quando è stato rimosso il piccolo campanile in muratura, sostituito con una struttura in ferro sulla quale oltre alle classiche campane elettroniche, sono stati installati un paio di megafoni. Da allora, è stato un crescendo di tecnologia passando dai due a ben quattro megafoni di dimensioni esagerate ed antiestetiche. Abbiamo più volte sottoposto il caso al parroco per evitare le ore mattutine, ma soprattutto abbassare il volume insopportabile per le abitazioni attigue e per i tanti che lavorano facendo i turni e magari alle 7 sono andati a dormire.A questo punto riponiamo nella Curia le nostre speranze di riposo“. 

Il suono delle campane è regolamentato da una sentenza della Corte di Cassazione del 1998, in virtù del quale «il rumore prodotto dal suono delle campane di una chiesa, al di fuori del collegamento con funzioni liturgiche, può dar luogo al disturbo alla quiete pubblica solo in presenza di circostanze di fatto che comportino il superamento della soglia della normale tollerabilità»


Print Friendly and PDF

TAGS