San Bernardino, divelta la fontanella. Jemo ‘nnanzi: “Fontane da tutelare”

di Alessio Ludovici | 28 Febbraio 2021 @ 10:02 | CRONACA
fontana san bernardino
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Non ce l’ha fatta la fontanella del parchetto di San Bernardino. E’ caduta nell’epico scontro con un essere umano particolarmente infastidito della sua presenza. Non mancò il coraggio, la fortuna certamente sì.
Cesare Ianni, del Gruppo Jemo ‘Nnanzi ha scritto all’assessore Fabrizio Taranta: “Signor Assessore, la buona domenica. Siamo a disturbarla financo il di’ di festa per segnalare, purtroppo, un ennesimo atto vandalico. Siamo nei giardinetti prospicienti la Basilica di San Bernardino e lo stato della fontanella posta negli stessi non sembra lasciare dubbi su ciò che sia successo. È evidente che attualmente le fontanelle della nostra città non godono di un momento particolarmente fortunato. Contiamo su un suo concreto ed immediato intervento. Saluti aquilani. Jemo ‘nnanzi.”

Il gruppo Jemo ‘nnanzi è da tempo impegnato in una campagna di tutela delle fontane della città, non solo le fontane storiche, ma l’attenzione è anche per le tante fontanelle che erano un po’ ovunque in città. Oggi, per un motivo o per un altro, non se la passano bene. Qualcuna è scomparsa con la ricostruzione, come quella di piazza Chiarino, qualcuna rischia di scomparire nei progetti di restyling di vari scorci cittadini, come quella antistante la Fontana del Tritone in piazza Regina Margherita.

Sono storia anche loro però, molto più di tante altre cose. Storia popolare della città e storia di mani che lavorano, di una città che dall’acqua ha preso vita.


Print Friendly and PDF

TAGS