Rugby: Paganica in serie A, le congratulazioni del sindaco Biondi

Aggiornamento, le congratulazioni del senatore di Fratelli d'Italia Guido Liris

di Redazione | 14 Luglio 2023 @ 10:41 | SPORT
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Una notizia straordinaria che corona nel migliore dei modi un anno indimenticabile per lo sport cittadino”. Con queste parole il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha commentato il ripescaggio della Polisportiva Paganica Rugby in serie A, il secondo campionato nazionale della palla ovale dopo quello della Top ten-serie A élite.  

“Da sindaco, ma ancor prima da appassionato di questo sport meraviglioso, rivolgo a titolo personale e della Municipalità le più sincere congratulazioni ai giocatori, allo staff tecnico-dirigenziale, al presidente Rotellini e a tutti i suoi collaboratori per un risultato che va oltre il secondo posto conquistato al termine della stagione regolare. È il frutto di un lavoro iniziato anni fa, che nel tempo ha consentito di costruire basi solide con cui non solo è stata fondata l’ossatura della prima squadra, che quasi per intero è composta da atleti provenienti dal vivaio rossonero, ma anche di costruire un settore giovanile che coinvolge circa 200 sportivi, tra ragazzi e bambini del mini rugby. Uno sforzo importante di cui oggi si raccolgono i frutti e che sono certo sarà un nuovo stimolo per la società per continuare a lavorare, benissimo, come ha fatto sino ad oggi, riportando il nome di Paganica nella seconda serie nazionale rugbistica dopo oltre trent’anni e continuando ad essere un punto di riferimento per famiglie e amanti dello sport”. 

AGGIORNAMENTO

“Rivolgo le mie congratulazioni più sentite alla Polisportiva Paganica Rugby per il ripescaggio in serie A, che corona un anno ricco di successi per la città e per la comunità paganichese, che porta a casa risultati straordinari anche nel calcio e nel volley femminile, in particolare”.
 
Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia Guido Liris.
 
“Un plauso particolare va ai giocatori, allo staff tecnico, alla dirigenza con in testa il presidente Rotellini che coronano un sogno inseguito per anni attraverso un impegno costante che rappresenta l’essenza autentica dello sport, cioè il suo profondo valore sociale incarnato dall’aggregazione che ha permesso di riunire attorno alla palla ovale circa 200 sportivi che frequentano il settore giovanile. Ed è questo il risultato migliore che chi si impegna, a tutti i livelli, nel mondo sportivo, può raggiungere”, aggiunge Liris.

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS