Rugby, i campionati di serie B e C1 della stagione 2021-2022 al via il 17 ottobre

di Redazione | 23 Maggio 2021 @ 08:40 | SPORT
Antonio Rotellini e Alessandro Seritti
Print Friendly and PDF

ROMA – Una ripresa all’insegna della sostenibilità nella stagione 2021/22, supportata dall’auspicio di un pieno ritorno alla normalità agonistica nel 2022/23. Questi i presupposti con i quali il Consiglio Federale della FIR, riunito ieri al Salone d’Onore del CONI di Roma, ha definito i principi e le date di inizio dei Campionati Seniores per la stagione al via il prossimo primo luglio.

Per garantire un ritorno graduale e non traumatico alla competizione, il Consiglio ha deliberato di prevedere per il 2021/22 il blocco delle retrocessioni tra i vari campionati nazionali seniores, con la sola eccezione del Peroni TOP10 per il quale sarà prevista la retrocessione nella Serie A 2022/23 dell’ultima classificata. Al tempo stesso, per mantenere l’obiettivo agonistico intrinseco, tutti i campionati prevedranno – in base alle formule che verranno successivamente comunicate – una o più promozioni verso la categoria superiore.

Il Consiglio federale ha inoltre definito, sentita la relazione del Direttore Tecnico Daniele Pacini, di fissare al 15 luglio la data ultima per l’iscrizione al Campionato Italiano Peroni TOP10 ed al 6 agosto per tutte le altre manifestazioni nazionali Seniores.

I campionati di serie B, con IsWeb Avezzano e Paganica e la C1, con la Polisportiva L’Aquila Rugby, Abruzzo Chieti e Pescara prenderanno il via il 17 ottobre.

Sono state inoltre deliberate le date d’inizio delle singole competizioni, i cui calendari saranno successivamente pubblicati, secondo il seguente schema:

Coppa Italia Maschile 11 settembre
Peroni TOP10 25 settembre
Serie A Femminile 17 ottobre
Serie A, Serie B e Serie C Maschile 17 ottobre

Nella foto il presidente del Paganica Rugby Antonio Rotellini e quello dell’IsWeb Avezzano Alessandro Seritti


Print Friendly and PDF

TAGS