Rotary Club L’Aquila presenta l’evento “Le Olimpiadi di Tokyo raccontate dall’inviato Rai, Andrea Fusco”

Il 6 settembre in piazza Duomo spazio punto vendita Mondadori

di Redazione | 02 Settembre 2021 @ 17:30 | EVENTI
Andrea Fusco
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Rotary Club L’Aquila organizza l’evento “Le Olimpiadi di Tokyo raccontate dall’inviato Rai, Andrea Fusco”. Lunedì 6 settembre a partire dalle ore 18:30 nello spazio antistante il punto vendita Mondadori in piazza Duomo, il giornalista Angelo De Nicola “interrogherà” Fusco per ricordare le medaglie vinte dai nostri atleti ma anche il dietro le quinte di un’olimpiade ai tempi del coronavirus. È la seconda volta che il noto giornalista è ospite di iniziative del Rotary Club L’Aquila. Infatti, sotto la presidenza dell’avv. Luca Bruno,Fusco tenne una seguitissima conferenza sul doping nello sport.

Andrea Fusco è giornalista sportivo della Rai. Dopo la laurea in Lettere (indirizzo demo-etno-antropologico) conseguita presso l’Università La Sapienza di Roma nel 1985, acquisisce il ruolo di giornalista professionista nel 1989. Ma la passione per il giornalismo parte da lontano. È stato una delle voci di Radio L’Aquila e ha mosso i primi passi nella redazione aquilana de Il Tempo in via tre Marie. Poi il passaggio a Il Centro. Diversi e prestigiosi i premi vinti da Fusco. 2008 vincitore del Premio “Giornalisti contro il doping” promosso dalla Fondazione per la Ricerca Farmacologica Gianni Benzi Onlus. Nel 2011 vincitore del Premio Coni sezione Tv e il I Premio Nazionale e Giornalistico Panathlon-Ussi. Vincitore del Premio Coni quale migliore giornalista televisivo.
Dopo avere effettuato il praticantato dal 1986 con il quotidiano “Il Centro” ed essere diventato professionista, è stato assunto nel gennaio ’92 presso il Gr1 diretto da Livio Zanetti, redazione sportiva; ma ha confezionato anche speciali con interviste sul terrorismo e ha intervistato personaggi come Renato Curcio, Prospero Gallinari, Valerio Fioravanti, Francesca Mambro. Nel 1995 è stato chiamato a far parte della Testata Giornalistica sportiva, diretta da Marino Bartoletti, in qualità di telecronista, conduttore e realizzatore di speciali. Nel 1996 è staro nominato caposervizio e telecronista sportivo.

Dal ’92 ad oggi ha partecipato a otto edizioni delle Olimpiadi estive in qualità di telecronista della ginnastica artistica e ritmica, commentando tra gli altri, l’oro olimpico di Jury Chechi ad Atlanta ’96, l’oro di Igor Cassina nel 2004 e nella stessa edizione il bronzo di Chechi agli anelli. Ha partecipato per il Gr1 alle Olimpiadi invernali di Lillehammer nel ’94 e per la Testata Giornalistica sportiva alle Olimpiadi di Nagano ’98 e come telecronista del pattinaggio di figura a quelle di Torino 2006 e di Vancouver nel 2010.

Nel 1994 ha commentato il GR finale scudetto del Rugby L’Aquila- Milano. Ha condotto la radiocronaca domenicale nella rubrica Tuttobasket. È stato inviato ai mondiali di sci nordico; inviato agli Europei e ai Mondiali di Atletica leggera; inviato per il TG1 in USA per i Mondiali di Calcio; inviato per il TG alle Olimpiadi Invernali di Lillehammer; inviato per il TG alle Olimpiadi di Barcellona. Da anni è il conduttore della prestigiosa edizione dei Collari d’Oro, la massima onorificenza che il Coni attribuisce agli sportivi vincitori di Olimpiadi o Mondiali, e che viene trasmessa in diretta su Rai 2, con la presenza del Presidente del Consiglio di turno e delle massime autorità politiche e sportive. Dal 2000 al 2002 ha commentato come telecronista di Rugby, il Sei Nazioni quando la Rai deteneva i diritti.

Nel 2001 ha dedicato cinque speciali alla pratica di Apnea, tutti programmati da Sfide: uno per la Nazionale Campione del mondo ad Ibiza; due sulla bellezza ed i rischi di questa disciplina (protagonista Umberto Pelizzari); uno, con protagonista, tra altri, ancora Pelizzari, dedicato alla scomparsa di Audrey Mestre (compagna del pluricampione apneista Pipin Ferreras) durante un tentativo di record estremo; l’ultimo, sui disabili lesi-spinali che praticano immersioni (protagonista ancora Pelizzari).

Dal 2004 al 2009 ha condotto il Processo alla Tappa, al Giro d’Italia. Ha condotto inoltre la trasmissione Dribbling, in onda su Rai 2 alle 13.30 del sabato.

Dal 2005 a tutt’oggi è il telecronista della Giornata acrobatica Nazionale, che ha il suo culmine nell’esibizione delle Frecce Tricolori, ricevendo anche l’onore di poter volare sull’MB339. Dal 2006 al 2010 è stato telecronista di Pattinaggio su ghiaccio. Nel 2007, per Rai Sport e per Rai3, ha seguito, al largo di Ponza, l’avventura di sei argonauti rimasti immersi per dieci giorni, realizzando rubriche che hanno richiesto in media due immersioni al giorno in onda RAI con esperti in studio. Ha realizzato diversi speciali, tra cui uno sui campioni di sport da combattimento Giorgio ed Armen Petrosyan, rispettivamente campione del mondo e campione europeo, atleti di origine armena che vivono e si allenano a Milano. Ha realizzato uno speciale sui GIS, Corpi speciali dei carabinieri, sul loro addestramento e la loro preparazione. Negli anni 2010-2011 ha condotto la Champions League. Il 2 gennaio 2012 ha condotto lo Speciale sul Doping. Nel 2011 e nel 2012 ha presentato il Premio Fair Play a Cortona (in onda sulle reti RAI).


Print Friendly and PDF

TAGS