Roscani (Gioventù nazionale): “Dare lavoro ai giovani, non reddito di cittadinanza”

di Marianna Gianforte | 17 Settembre 2022 @ 06:13 | VERSO LE ELEZIONI
fdi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La formazione scolastica, universitaria e professionalizzante, il lavoro e l’impresa, le politiche a sostegno delle famiglie, le misure per incentivare i giovani a restare in Italia, a investire nel Paese e a rafforzare il suo sistema economico. Di questo si è discusso ieri nel corso del dibattito ‘La politica al servizio dei giovani con Fratelli d’Italia’ in un affollato dibattito all’interno del ‘Nero Cafè’ lungo il Corso, in centro storico, in particolare con i giovani militanti e dirigenti del partito di Giorgia Meloni: Fabio Roscani, presidente di Gioventù nazionale, organizzazione giovanile di Fratelli d’Italia, che è candidato alla camera dei Deputati, e il candidato nel collegio uninominale abruzzese per il Senato Guido Quintino Liris. A introdurre i lavori è stato il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Pierluigi Biondi, mentre ha moderato il dibattito il capogruppo in Consiglio comunale Leonardo Scimia.
 
A Biondi il compito di raccontare il percorso, non privo di difficoltà contro una sinistra “abituata a demolire gli avversari e a raccontare una destra che non esiste: omofoba, anacronistica, oscurantista, e che invece è tutt’altro: è moderna, solidale, è vicina alla gente”. 
 
Gli spunti di riflessione e le istanze dei giovani aquilani emersi nel corso del dibattito, ha spiegato Roscani, 32enne di Roma che ha una parte della famiglia originaria di Borgorose e dunque con radici abruzzesi, verranno raccolte, elaborate e consegnate ai candidati aquilani “che auspichiamo arrivino in Parlamento”.
 
“Noi puntiamo sul lavoro, non sul reddito di cittadinanza – ha detto Roscani – sulla possibilità di dare un futuro ai giovani nel nostro Paese, comprare casa e mettere su famiglia”.
 

Print Friendly and PDF

TAGS