Roma, nel nuovo Dl ristori palestre o piscine possono dare i voucher invece dei rimborsi

di Redazione | 15 Maggio 2021 @ 13:12 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

ROMA – Il settore delle palestre e delle piscine è sempre più in crisi.

È cosi nel nuovo decreto legge sui ristori, già approvata alla Camera e ora in discussione al Senato, preve la sospensione determinata dalle disposizioni emergenziali connesse al Covid e si conferma come sopravvenuta impossibilità della prestazione sportiva in relazione ai contratti di abbonamento sottoscritti all’ex articolo 1463 del Codice civile.

E così chi offre servizi sportivi possono riconoscere ai sottoscrittori degli abbonamenti, alternativamente al rimborso o allo svolgimento delle attività con modalità a distanza quando realizzabili, un voucher di valore pari al credito vantato utilizzabile entro sei mesi dalla fine dello stato di emergenza nazionale.

Il voucher è valido anche per gli abbonamenti inferiori al mese.

 


Print Friendly and PDF

TAGS