Rocci e De Santis senior i Paperoni del Consiglio, tutti i compensi

di Marco Signori | 18 Giugno 2020 @ 07:30 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Luca Rocci di L’Aquila Futura e Lelio De Santis dell’Italia dei valori sono i consiglieri comunali dell’Aquila che hanno percepito i maggiori compensi nei primi cinque mesi del 2020: da gennaio a maggio hanno portato a casa 3.465 euro.

A percepire la somma minore è Elisabetta Vicini di Italia Viva con 480 euro.

L’assise si è riunita in tutto 11 volte, mentre ben 34 sono state le riunioni delle Commissioni. Com’è noto i consiglieri percepiscono un gettone di presenza di 80,10 euro sia per ciascuna partecipazione alle sedute di Consiglio che per le Commissioni, e il totale dell’indennità non può superare una determinata soglia, perciò chi “sfora” da quel momento in poi parteciperà gratuitamente alle riunioni.

Quello che è meno noto è che da parte di molti consiglieri c’è la rincorsa ad essere componenti delle Commissioni in modo da fare il più possibile incetta di gettoni.

Nonostante nell’assise civica siano infatti presenti 14 gruppi consiliari e di conseguenza nelle Commissioni, dove è sufficiente che siano rappresentate tutte le componenti del Consiglio, potrebbero essere sufficienti 14 consiglieri che esprimono il voto ponderato in rapporto alla consistenza del proprio gruppo, le Commissioni sono composte da 20 consiglieri.

Solo della V Commissione di Garanzia fanno parte 14 consiglieri, tutti i capigruppo ad accezione di Ferdinando Colantoni di Fratelli d’Italia e Tiziana Del Beato del gruppo Misto.

Sono gli stessi gruppi consiliari, al loro interno, a decidere chi indicare per ciascuna Commissione, ma ci sono consiglieri che finiscono per far parte di tutte le Commissioni.

Nessun compenso, infine, per Americo Di Benedetto della lista civica di centrosinistra Il Passo Possibile – nelle tabelle delle delibere ancora incredibilmente indicato come Amerigo – e Roberto Santangelo, della lista civica di centrodestra L’Aquila Futura, in quanto entrambi anche consiglieri regionali e quindi impossibilitati per legge a cumulare le indennità.

Nella lista figurano poi a importo zero il sindaco Pierluigi Biondi, di Fratelli d’Italia, e il presidente del Consiglio comunale Roberto Tinari, di Forza Italia, che hanno un’indennità fissa.

LA CLASSIFICA (importi arrotondati per difetto)

Biondi —
Albano 1.121
Bontempo 2.774
Cimoroni 2.403
Colantoni 2.162
Colonna 2.483
Cucchiarella 1.602
D’Angelo 3.254
De Blasis 1.121
De Matteis 2.723
De Santis F 2.962
De Santis L 3.465
De Beato 1.921
Della Pelle 2.241
Di Benedetto —
Di Luzio 2.481
Dundee 3.013
Iorio 1.040
Lancia 2.321
Mancini 3.414
Mancinelli 1.600
Masciocco 3.334
Morelli 2.962
Nardantonio 2.561
Palumbo 2.802
Rocci 3.465
Romano 3.203
Santangelo —
Scimia 2.081
Serpetti 3.174
Silveri 2.561
Tinari —
Vicini 480


Print Friendly and PDF

TAGS