Rivoluzione trasporti: aerei semi-vuoti per viaggiare in sicurezza, le compagnie non ci stanno

di Redazione | 16 Maggio 2020 @ 14:10 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Per assicurare un viaggio privo di rischi di contagio gli aerei dovrebbero alzarsi in cielo riducendo drasticamente la capienza a bordo.

È questo quanto emerge da uno studio condotto della Pennsylvania State University e della Emory University che stima che chi si trova seduto nella fila davanti o in quella dietro ha l’80-100% di possibilità di farsi infettare.

Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, che cita lo studio in esame, più ci si allontana e meno sarebbero i rischi di contagio. Applicando questo metodo, però, in un aereo usato per i voli nazionali ed europei dovrebbero salire non più di 20-22 persone contro i 186-189 sedili.

Anche il virologo Fabrizio Pregliasco, interpellato dall’Adnkronos, aveva sottolineato che a bordo potrebbe esserci “un certo rischio nelle due file davanti e nelle due dietro” rispetto al sedile della persona contagiosa, dando così poca via di scelta alle compagnie aeree. Con la riduzione della capienza a bordo in un nono rispetto al totale solito, i vettori potrebbero rischiare di viaggiare in perdita. Stando alle stime fatte dal Corriere compagnie come Ryanair, per esempio, facendo imbarcare soltanto 22 persone (su massimo 189) accumulerebbe circa 8.400 euro di perdite per ogni decollo.

La Iata, principale associazione internazionale delle compagnie aeree, aveva già bocciato in precedenza l’idea di poter far viaggiare gli aerei con il solo posto centrale vuoto. Alexandre de Juniac, numero uno dell’associazione, ha spiegato: “Le prove scientifiche dimostrano che il rischio di trasmissione a bordo è basso. Le mascherine, poi, basterebbero a ridurre le già basse probabilità di contagio”. Stando a quanto riferito da de Juniac i filtri interni dell’aria all’interno degli aerei sono così efficienti che puliscono l’aria quasi sterilizzandola e, aggiunte l’utilizzo di mascherine, il controllo della temperatura corporea, un processo di imbarco e sbarco che riduca il contatto tra le persone, una limitazione del movimento in cabina e una maggiore pulizia degli interni, il rischio di contagio sarebbe ridotto al minimo.

 


Print Friendly and PDF

TAGS