Ristoratore trovato in possesso di oltre un chilo di stupefacenti, arrestato

di Redazione | 28 Gennaio 2024 @ 10:32 | CRONACA
carabinieri
Print Friendly and PDF

PESCASSEROLI- Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Pescasseroli, coadiuvati nelle operazioni dai colleghi di Villetta Barrea e del nucleo cinofili di Chieti, hanno arrestato un ristoratore quarantaduenne trovato in possesso di 1 chilo di hascisc, 140 circa di marijuana e 1 grammo di cocaina, oltre materiale per il confezionamento, tagli e pesatura.

Lo stupefacente, già suddiviso in porzioni e singole dosi, in base alle risultanze investigative, era destinato all’attività di spaccio rilevata in zona dai carabinieri.

Ieri il blitz dei militari dell’Arma che, coordinati dalla procura della Repubblica di Sulmona, hanno fermato l’uomo sottoponendolo a perquisizione personale e domiciliare, allargata anche all’attività di ristorazione gestita laddove è stato rinvenuto parte dello stupefacente sequestrato.

Ritrovati e sequestrati anche appunti vari e la somma contante di 1700 euro, il tutto riconducibile alla contestata attività di spaccio.

I carabinieri hanno apposto i sigilli anche al ristorante condotto dall’uomo che, al termine delle operazioni, è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.
Si tratta di uno dei più concreti risultati ottenuti recentemente dai militari della compagnia di Castel di Sangro, da sempre impegnati nelle attività di contrasto al traffico di droga nell’Alto Sangro.

L’arrestato, dopo le formalità di rito e gli avvisi fatti al pm di turno presso la procura della Repubblica di Sulmona, è stato trasferito nel carcere peligno in attesa dell’udienza di convalida.

L’indagato è da ritenersi innocente fino a che il procedimento a suo carico non arriverà a sentenza definitiva


Print Friendly and PDF

TAGS