Rischio incendi: occhio a Ferragosto

di Michela Santoro | 13 Agosto 2022 @ 06:15 | AMBIENTE
rischio incendio
Print Friendly and PDF

L’AQUILA. Con le temperature in aumento nel fine settimana ed il Ferragosto che invita alle scampagnate mangerecce, il vademecum di Coldiretti, scritto qualche tempo fa per salvaguardare dal rischio incendi la sicurezza dei cittadini e il patrimonio ambientale, torna attuale, anno dopo anno.

Cinque enunciati, apparentemente scontati ma che è bene ricordare partendo dal fatto che basta veramente poco a provocare un disastro ambientale e a mettere se stessi e gli altri in serio pericolo.

Vediamoli.

Evitare di accendere fuochi. La prima regola da seguire nel bosco e nelle aree coltivate è quella di evitare di accendere fuochi. Attenzione anche nelle aree attrezzate, dove accendere il fuoco è consentito ma occorre prestare costantemente attenzione alla fiamma e verificare prima di andare via non solo che il fuoco sia spento, ma anche che le braci siano completamente fredde.

Non gettare mozziconi e fiammiferi. Soprattutto nelle campagne non gettare mai mozziconi o fiammiferi accesi dall’automobile. Un’ottima regola da seguire per l’ambiente, anche se i mozziconi di sigaretta sono spenti. Nel momento, poi, in cui si è scelto il posto dove fermarsi potrebbe essere utile verificare che la marmitta della vettura non sia a contatto con l’erba secca che potrebbe facilmente incendiarsi.

Non abbandonare rifiuti. Un monito non solo per salvaguardare l’ambiente dalla sporcizia; rifiuti o immondizie nelle zone boscate o in loro prossimità possono perorare l’accentuarsi delle fiamme. Evitare, inoltre, la dispersione nell’ambiente di contenitori sotto pressione (bombolette di gas, deodoranti, vernici, ecc.) che con le elevate temperature potrebbero esplodere o incendiarsi facilmente.

Non prendere iniziative autonome. Nel caso in cui venga avvistato un incendio, informare tempestivamente le autorità responsabili, non agire di propria iniziativa e mantenersi sempre a favore di vento evitando di farsi accerchiare dalle fiamme.

Collaborare con la forestale. Purtroppo, la maggior parte degli incendi è opera di piromani o di criminali. Collaborare con la forestale e con i corpi di pubblica sicurezza, quando si assiste a comportamenti sospetti o dolosi, significa aiutare un bosco a salvarsi. E con esso, molteplici animali che, annualmente, rimangono vittime inermi delle fiamme. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS