Riqualificazione urbana: dal Mims un milione di euro per L’Aquila

di Marianna Gianforte | 08 Giugno 2022 @ 06:02 | ATTUALITA'
pinqua
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Quasi un milione di euro per la riqualificazione e rigenerazione urbana della città dell’Aquila: è l’importo destinato al capoluogo di regione nell’ambito del più vasto programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare (Pinqua), che raggiunge per l’intero Abruzzo un totale di 45 milioni se si considerano tutti e tre i progetti finanziati. Settanta i Comuni coinvolti in tutta la regione, tre le macro aree individuate: costa dei Trabocchi, Pescara Nord, mare monti da Pescara all’Aquila. Il progetto è stato presentato ieri nella sede della Lega Abruzzo all’Aquila, dall’assessore regionale all’Ambiente Nicola Campitelli, dall’assessore comunale allo stesso ramo Fabrizio Taranta e dal coordinatore regionale e deputato della Lega Luigi D’Eramo.

Si tratta di interventi di rigenerazione di aree degradate e di potenziamento delle infrastrutture e dei servizi, finanziati in parte con risorse del Pnrr e una parte derivante dai residui 2019 e 2020. Secondo quanto spiegato nei mesi scorsi dal ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini, il 40% dei fondi è destinato a progetti da realizzare nelle regioni del Mezzogiorno. Gli interventi previsti sono finalizzati a ridurre il disagio abitativo aumentando il patrimonio di edilizia residenziale pubblica, a rigenerare il tessuto socioeconomico dei centri urbani, a migliorare l’accessibilità, la funzionalità e la sicurezza di spazi e luoghi degradati, spesso localizzati nelle periferie.

“L’Aquila fa parte di un corridoio di 400mila metri quadri e rientra in un segmento regionale di 29 Comuni per circa 400mila abitanti. Un’area ricca di parchi, riserve e aree naturali. L’obiettivo del finanziamento è creare un ecosistemza che sia sostenibile e accessibile a tutti, in modo particolare alle persone più fragili – ha spiegato Campitelli -. Quindi piazze riqualificate, marciapiedi, efficientamento energetico, mobilità sostenibile per aumentare la qualità di vita degli aquilani. La Regione Abruzzo ha presentato tre progetti e sono stati accolti e finanziati tutti e tra i primi 20 finanziati in Italia e questo ci riempie di orgoglio”.

D’Eramo ha spiegato che “i nostri due assessori all’Ambiente, Campitelli per la Regione Abruzzo e Taranta per il Comune dell’Aquila, hanno rivoluzionato i loro settori. Avevamo promesso che se avessimo vinto le elezioni, cinque anni fa, avremmo fatto di tutto per portare L’Aquila a raggiungere gli standard delle città europee nel campo delle politiche per l’ambiente. E credo che lo stiamo facendo. Erano anni che il capoluogo non intercettava contributi così importanti. Questa procedura rappresenta la necessità di avere una filiera istituzionale la possibilità di rendere concrete idee e azioni”.

Ed è grazie alle politiche di rigenerazione e riqualificazione attuate nei cinque anni di Governo che “L’Aquila è diventata la terza città in Italia per la presenza di aree verdi”, come ha ricordato l’assessore Taranta. “La Regione Abruzzo è vicina alla città e lavora per la crescita della città, a differenza di quanto altri personaggi vogliono far credere”.

pinqua


Print Friendly and PDF

TAGS