Riqualificazione Borgo Ottomila: Marcanio e Natalini chiedono collaborazione

di Redazione | 17 Novembre 2023 @ 12:15 | ATTUALITA'
borgo ottomila marcanio natalini
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Un segnale di attenzione importante che potrebbe rappresentare la vera svolta per quanto riguarda la riqualificazione urbana di Borgo Ottomila”. Lo affermano la consigliera comunale Angela Marcanio e il segretario cittadino del Pd Ermanno Natalini a commento del provvedimento adottato dal consiglio di amministrazione dell’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale (Ater) della Provincia dell’Aquila, che fissa importanti interventi di pianificazione e riqualificazione della popolosa frazione di Celano.

“Il CdA di Ater nella sua interezza – hanno reso noto Marcanio e Natalini – ha formalizzato, con una apposita delibera, la propria disponibilità di contribuire a dare soluzioni alle diverse problematiche del Borgo. L’atto aziendale ha conferito un mandato pieno al proprio direttore generale e alla struttura tecnica a compiere le attività preliminari di verifica, in relazione alla legittimità urbanistica ed edilizia, al fine di poter giungere ad un protocollo d’intesa con il Comune di Celano”.

“Si tratta – hanno continuato Marcanio e Natalini – di un importante passo in avanti. Nei giorni scorsi siamo tornati, anche alla presenza del consigliere di Ater, Massimo Scimia, ad incontrare i residenti, con loro abbiamo analizzato le rilevanti potenzialità della delibera e riaffermato il principio della condivisione delle decisioni, partendo dalle prerogative di chi a Ottomila ci vive e ha investito risorse economiche per manutenzioni delle abitazioni”.

“Siamo ad un punto di svolta – hanno concluso Marcanio e Natalini – abbiamo avanzato e poi dato concretezza ad una proposta inedita. L’Ater, con il suo presidente e con l’intero consiglio di amministrazione, ha dimostrato grande disponibilità e sensibilità istituzionale. Ora, Comune e Regione facciano la loro parte. Servono volontà politica e risorse economiche. Il nostro intento è volto a dare soluzioni ai problemi dei nostri concittadini, non siamo interessati a rivendicare il primato della proposta. In questa ottica rinnoviamo l’appello a formalizzare una cabina di regia per definire i piani operativi di azione”.


Print Friendly and PDF

TAGS