Rinforzo organico di polizia penitenziaria, Nardella: “In Provincia dell’Aquila salsa in agrodolce”

di Redazione | 16 Luglio 2021 @ 01:07 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Non si poteva fare di più e si è agito di conseguenza. Pur tuttavia quello emerso dal piano di mobilità collegato all’assegnazione dei nuovi agenti di cui al 178°corso (da pochi minuti messo a conoscenza delle organizzazioni sindacali) è un qualcosa che per la Uil ha il sapore agrodolce. È stata solo parzialmente accolta la richiesta della UIL PA polizia penitenziaria circa l’invio di personale femminile nell’istituto di Sulmona e che lo ricordo racchiude esclusivamente detenuti di sesso maschile”.

Mauro Nardella segretario generale territoriale UIL PA polizia penitenziaria e componente della segreteria confederale CST UIL Adriatica Gran Sasso.

“Delle 6 donne baschi blu previste saranno inviate 5 mentre il contingente maschile sale a 27 unità – aggiunge Nardella – Il tutto per complessive 32 unità in più che però dovrebbero essere considerate al netto dell’avvento del nuovo padiglione la cui apertura è prevista per fine anno. La casa circondariale dell’Aquila passa dalle 0 unità previste a 2 poliziotte assegnate. Il carcere di Avezzano vedrà invece un aumento dell’organico di 3 poliziotti ovverosia quelli previsti dall’informativa inviata ai sindacati. Mancano quindi all’appello a Sulmona ben 17 unità rispetto a quelle finanche riconosciute dall’amministrazione stessa è che lo ricordo erano 49”.

Nardella conclude: “Seppur inferiori alle aspettative anche Avezzano e L’Aquila contano alcune unità in meno rispetto a quelle che ci si aspettava. Si sarebbe potuto parlare di boccone amaro. Comunque sia qualcosa di è mosso e di questo ne va dato atto. Da qui il sapore agrodolce”.

Mauro Nardella


Print Friendly and PDF

TAGS