Rimborso abbonamento palestra, è possibile chiederlo

di Redazione | 01 Novembre 2020 @ 09:25 | UTILI
palestra
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Piscine e  palestre, rimarranno chiuse almeno fino al 24 novembre, chi ha fatto un abbonamento mensile o annuale, però,  può chiedere il rimborso, stessa cosa è possibile fare per cinema e teatri. Secondo quanto prevede il Decreto rilancio, è previsto  il rimborso del prezzo pagato o, il rilascio di un voucher da utilizzare entro un anno che però non è valido per i singoli ingressi. Si apre un contenzioso invece, quando la palestra  rifiuta il rimborso. Bisognerà  in questo caso inviare all’indirizzo della palestra una  raccomandata  R/R oppure una PEC chiedendo la messa in mora e intimando la risoluzione del contratto, come prevede l’articolo 1463 del Codice civile. Nei mesi scorsi, la pratica più diffusa è stata quella di emettere dei voucher anziché il rimborso diretto della somma pagata. Una modalità  presa in considerazione non solo dalle palestre ma anche da organizzatori di eventi, compagnie di aerei e treni. Una condizione svantaggiosa per il consumatore finale, tanto che il  Codacons ha aperto diverse azioni per ottenere la liquidazione del prezzo pagato. 

Considerando l’emergenza, e la situazione che potrebbe ulteriormente peggiorare però, a queste attività  mancherebbe la liquidità a sufficienza per restituire tutti gli abbonamenti.

 

Print Friendly and PDF

TAGS