Rifiuto di atti di ufficio, condannato ex sindaco di Sulmona

L'ex primo cittadino Fabio Federico è stato accusato nella sua veste di medico

di Redazione | 15 Febbraio 2024 @ 05:00 | CRONACA
Sulmona
Print Friendly and PDF

SULMONA – Un anno di reclusione, pena sospesa e il pagamento delle spese processuali per l’ex sindaco di Sulmona, Fabio Federico, nella sua veste di medico del carcere, condannato per rifiuto di atti d’ufficio.

“La vicenda – scrive il quotidiano ‘Il centro’ – risale all’estate del 2022 quando, secondo l’accusa, Federico aveva disatteso l’ordine attraverso il quale l’autorità giudiziaria di Sulmona chiedeva alla struttura sanitaria del carcere di massima sicurezza di acquisire le cartelle cliniche di alcuni detenuti”.

Secondo quanto riporta il quotidiano abruzzese, l’ex sindaco e medico del carcere ha sostenuto che non vi sarebbe stata omissione alcuna, che il caso era stato seguito da una sua collega (dirigente sanitario di pari grado nello stesso ufficio della struttura penitenziaria) e che l’ordine di esibizione era stato ottemperato il giorno seguente.


Print Friendly and PDF

TAGS